Blog


Settembre 30, 2023 AdminChirurgia plasticaNews0

Otoplastica dal Dottor CurreriL’otoplastica è un intervento chirurgico che offre la possibilità di migliorare non solo l’aspetto fisico, ma anche la fiducia e l’autostima di chiunque abbia vissuto disagi a causa delle orecchie prominenti o sproporzionate. Questo procedimento, noto anche come intervento di correzione delle orecchie a sventola, sta guadagnando sempre più popolarità grazie ai risultati positivi che può offrire. In questo articolo, esploreremo i dettagli dell’otoplastica, i benefici che può apportare e cosa aspettarsi dal processo di recupero.

COS’È L’OTOPLASTICA?

L’otoplastica è un intervento chirurgico estetico volto a migliorare la forma, la dimensione e la posizione delle orecchie. Questo tipo di procedura rappresenta spesso il desiderio di coloro che si sentono a disagio a causa di orecchie sporgenti o sproporzionate rispetto al viso. L’intervento può essere eseguito su persone di diverse età, compresi bambini e adulti. Quali sono i benefici di questo intervento chirurgico ?
I Benefici dell’Otoplastica:

Aumento della fiducia: Molte persone che hanno subito l’otoplastica riportano un aumento significativo della fiducia in se stessi dopo l’intervento. La correzione delle orecchie può influenzare positivamente l’immagine corporea e l’auto-percezione.

Risultati Duraturi: Una volta completato il processo di recupero, i risultati dell’otoplastica sono generalmente permanenti. Questo significa che i pazienti possono godere a lungo termine dei benefici dell’intervento.

Miglioramento dell’Aspetto: L’intervento può correggere una serie di problemi legati alle orecchie, come l’angolo di sporgenza, la forma e le dimensioni. Ciò può portare a un miglioramento significativo dell’aspetto generale.

DALLA CONSULENZA CON IL CHIRURGO ALLA VISUALIZZAZIONE DEL NUOVO ASPETTO

Come ogni intervento chirurgico, anche l’intervento di otoplastica inizia con una consulenza personalizzata con il chirurgo. Durante questa fase, il paziente discuterà i propri obiettivi e preoccupazioni, e il chirurgo fornirà informazioni dettagliate sull’intervento. Una volta stabiliti gli obiettivi, il chirurgo creerà un piano personalizzato per l’intervento. Questo piano terrà conto della forma del viso, delle dimensioni e della struttura delle orecchie del paziente. Durante l’intervento, il chirurgo farà piccole incisioni dietro le orecchie per accedere al tessuto sottostante. Successivamente, modellerà il tessuto per ottenere la forma desiderata e riposizionerà le orecchie in modo naturale. Una delle principali domande dei pazienti riguarda i tempi di recupero. In generale, dopo l’intervento, il paziente dovrà seguire le indicazioni del chirurgo per la cura post-operatoria. Ciò può includere l’utilizzo di bendaggi o fasce per proteggere le orecchie durante il processo di guarigione.

IL CONSIGLIO DEL DOTTORE
Il dottore consiglia… Se stai considerando l’otoplastica, è fondamentale parlarne con il chirurgo ed ottenere tutte le informazioni necessarie per decidere le modalità e i dettagli!



Settembre 23, 2023 AdminCrisalixNews0

Crisalix dal Dottor Curreri L’evoluzione della tecnologia sta avendo un impatto significativo in tutti i settori, compresa la chirurgia estetica. In questo articolo, esploreremo una delle più rivoluzionarie innovazioni in questo campo: la tecnologia Crisalix. Questo sistema all’avanguardia sta cambiando il modo in cui i pazienti e il chirurgo affrontano la pianificazione delle procedure estetiche, offrendo una prospettiva unica e preziosa.

COS’È LA TECNOLOGIA CRISALIX ?

Crisalix è una piattaforma di simulazione 3D che ti consente di visualizzare come potresti apparire dopo un intervento di chirurgia estetica. Utilizzando fotografie e la scansione 3D del paziente, il software crea una rappresentazione virtuale accurata del corpo. Non sai quale potrebbe essere la taglia più adatta al nuovo seno che desideri? Con Crisalix puoi vedere in anteprima i potenziali risultati degli interventi chirurgici come la mastoplastica additiva, il lifting del viso, o la rinoplastica, prima ancora che questi vengano effettuati.

VISUALIZZARE IL RISULTATO FINALE CON LA SIMULAZIONE 3D

Una delle principali preoccupazioni di chi prende in considerazione un intervento di chirurgia estetica è l’incertezza dei risultati. La tecnologia Crisalix affronta questa preoccupazione, offrendo ai pazienti la possibilità di visualizzare realisticamente come potrebbero apparire dopo l’intervento. Questo aiuta a stabilire aspettative realistiche e può influenzare positivamente la decisione finale del paziente. Inoltre, la piattaforma Crisalix promuove una maggiore comunicazione tra il paziente e il chirurgo. I pazienti possono esprimere le proprie preferenze e preoccupazioni, mentre il chirurgo può condividere informazioni dettagliate sui possibili risultati e le opzioni disponibili. Questa collaborazione aumenta la fiducia del paziente soprattutto nel processo decisionale.

QUANTO SONO ATTENDIBILI I RISULTATI VIRTUALI ?

Nonostante le immagini generate siano molto vicine al risultato finale, è importante considerare che i risultati delle simulazioni potrebbero non essere sempre precisi al 100%, poiché il corpo di ciascun individuo può reagire in modo diverso alla chirurgia. Infatti è sempre necessario non crearsi aspettative irrealistiche e considerare le immagini come risultati approssimativi, molto vicini a quelli reali ma basati su simulazioni.

IL CONSIGLIO DEL DOTTORE
Il Dottore consiglia… di utilizzare le simulazioni come guida per discuterne insieme al chirurgo! In questo modo le simulazioni possono aiutarti a visualizzare e spiegare meglio ciò che desideri ottenere!



Settembre 15, 2023 AdminNewsPelle0

La nostra pelle dopo le vacanze dal Dottor CurreriSicuramente l’estate e le vacanze, rappresentano un momento piacevole e necessario per ricaricarsi e rilassarsi. Ma quando si comporta la pelle al rientro delle vacanze? Soprattutto, come possiamo aiutare la pelle a “riprendere il ritmo” della naturale quotidianità? Dopo l’estate, infatti, la pelle potrebbe essere più stressata e decisamente molto disidratata. È quindi fondamentale donare un equilibrio e dare energia alla nostra cute, che dopo le lunghe esposizioni al sole, l’acqua salata, il vento e il cloro risulta certamente più screpolata e danneggiata. Niente paura, si può tornare ad avere una pelle perfettamente luminosa e che possa valorizzare l’incarnato abbronzato.

PELLE SECCA DOPO L’ESTATE?

Abbiamo già parlato in un altro articolo, della skincare e di come sia fondamentale per avere una pelle bella, sana e resistente. Infatti, se ci prendiamo cura della nostra pelle con piccole accortezze quotidiane, aiutiamo il nostro viso e il nostro corpo a:

• Prevenire i segni del tempo
• Rallentare l’invecchiamento cutaneo
• Migliorare elasticità e resistenza della pelle
• Ridurre al minimo occhiaie e macchie
• Uniformare l’incarnato

Al rientro dalle vacanze, la beauty routine è fondamentale perché permette di idratare in profondità e mantenere l’abbronzatura più a lungo. Ebbene sì, anche la pelle si stressa, e come noi, una volta terminate le ferie tende a rendere questo stress più o meno evidente! Questo perché potrebbe aver bisogno di una doppia dose di idratazione a causa del sole, della salsedine o del cloro. In effetti, il film idrolipidico, quel sottile strato di pelle che solitamente protegge da agenti esterni, potrebbe essersi assottigliato, favorendo screpolature, desquamazione, infiammazioni e arrossamenti. Come saprete i passaggi fondamentali della Beauty routine sono 3:

1. Esfoliare: per eliminare le cellule morte;

2. Detergere: per nutrire la pelle delle sostanze necessarie;

3. Idratare: evitare che la pelle trattenga l’acqua e risulti secca;

A volte, però, questi passaggi non bastano. Quando la pelle ha bisogno di un nutrimento intenso o esfoliazione profonda, sono necessari trattamenti di medicina estetica più concentrati ed efficaci.

QUALI SONO I TRATTAMENTI CONSIGLIATI DAL DOTTORE PER NUTRIRE ED ILLUMINARE LA PELLE DOPO L’ESTATE ?

Regalando alla pelle un trattamento intenso, saremo pronti ad affrontare i mesi autunnali e la frenetica routine lavorativa e quotidiana. Tra i trattamenti più efficaci c’è senza dubbio la biorivitalizzazione, un trattamento iniettivo che serve a rimpolpare viso, collo, décolleté, garantendo un’azione rivitalizzante della pelle. Questo trattamento è efficace anche a ritardare il normale invecchiamento ed i suoi principali effetti collaterali sui tessuti. Quando la pelle viene trascurata, la conseguenza è la comparsa di rughe, lassità cutanea ed altri inestetismi della pelle. I trattamenti di biorivitalizzazione prevedono diverse tipologie di prodotti, solitamente a base di acido ailuronico, ma anche a base di idrossiapatite di calcio o acido polilattico, che stimolano la produzione di collagene di tipo 1. L’iniezione di acido ialuronico rappresenta una delle principali sostanze iniettate in un trattamento di biorivitalizzazione. Questo perché per prima cosa mantiene un’idratazione costante della pelle. La corretta idratazione rappresenta uno dei fattori centrali per il benessere ed il mantenimento di una pelle sana e giovane. In secondo luogo l’acido ialuronico agisce come filtro contro batteri e virus che potrebbero aggredire la cute. E’ quindi un agente di protezione molto importante.

IL CONSIGLIO DEL DOTTORE
Il Dottore consiglia….di iniziare con trattamenti di biorivitalizzazione e proseguire la cura della pelle con Botox e filler viso! La pelle si rimpolpa e si mantiene idratata e giovane più a lungo!



Chirurgia Plastica dal Dottor Curreri Molto spesso parlando di chirurgia plastica ed estetica si hanno pareri contrastanti sull’utilità e sulle motivazioni che spingono una persona a sottoporsi ad un intervento chirurgico di chirurgia estetica. A tal proposito è interessante conoscere l’impatto che la chirurgia estetica ha sul benessere psicologico delle persone. Ciò che spesso non si considera, è che il nostro aspetto determina in gran parte come ci sentiamo e come ci rapportiamo agli altri. Giudizi affrettati potrebbero spesso portare a racchiudere gli interventi di chirurgia di questo tipo, in una “bolla della superficialità”; la cura dell’aspetto fisico viene quindi considerata superflua spesso, o poco importante. Questo forse perché si tende a dare peso alla bellezza interiore e ci viene insegnato a dare la priorità ad altre necessità. Sicuramente ogni persona ha un modo di intendere e di percepire la bellezza e l’aspetto fisico in modo differente; ma andiamo a valutare i dati riportati e le stime degli ultimi anni: ogni anno, secondo recenti studi, sono oltre 25 milioni le persone che, nel mondo, si sottopongono ad interventi o cure estetiche. Tale tendenza sembra essere sempre più in aumento. Altrettante testimonianze riportano che queste persone, notano un significativo miglioramento della loro qualità di vita, dopo l’intervento. Infatti, la chirurgia estetica non è altro che un aiuto, uno strumento a disposizione di chi decide e sente la necessità di adattare il proprio aspetto in modo da riconoscersi nell’immagine riflessa. La cosa che infatti risulta fondamentale e che influisce sulla qualità di vita di un individuo è infatti la visione che questo individuo ha di se stesso, non quella che il mondo ha su di lui. Questo significa che l’unica cosa che conta è sentirsi bene con se stessi e con il proprio corpo, a prescindere da canoni estetici imposti. La chirurgia ha proprio questa missione: trovare il giusto compromesso adatto specificatamente a ciascun individuo. Molto spesso dietro un “difetto” si nasconde un forte complesso, un disagio e nel peggiore dei casi una sofferenza che potrebbe impedire normali attività quotidiane. Perché dunque non chiedere aiuto alla chirurgia estetica per sbloccarsi e sentirsi apposto? A volte basta davvero poco per cambiare la visione delle cose.

GLI ECCESSI E LE CONSEGUENZE

E’ ovvio che, come per tutte le cose, gli eccessi sono da evitare. Quando si affida tutto il valore e l’autostima personale solamente all’aspetto fisico, potrebbe diventare un problema e nascere una vera e propria “dipendenza dalla chirurgia estetica”. Il benessere emotivo è una dimensione personale e profonda che deve essere affrontata in modo responsabile. Nessun intervento chirurgico sarà in grado di risolvere carenze emotive. Vanno inoltre considerati tutti i rischi e le conseguenze normali di ogni intervento chirurgico. Decidere di modificare il proprio corpo deve essere una scelta consapevole ed in questo il chirurgo ha un ruolo molto importante. In sede di prima consulenza infatti, con il dottore si discutono le necessità, si espongono dubbi e si prendono in esame tutte le possibilità del caso. Il bravo chirurgo saprà consigliare le modalità e valutare l’urgenza della richiesta, mettendo al primo posto il benessere del paziente, senza inseguire la perfezione.

IL CONSIGLIO DEL DOTTORE
Il dottore consiglia di…. documentarsi e chiedere informazioni solo a professionisti del settore! Ogni intervento ed ogni individuo soprattutto, è un case a se’; per questo meglio evitare voci di corridoio e consultare fondi attendibili prima di sottoporsi ad un intervento chirurgico di chirurgia estetica!



Liposcultura dal Dottor Curreri Ogni persona ha dei punti di accumulo di grasso nel corpo: di solito le donne accumulano sulla pancia e sulle cosce, gli uomini invece sulla pancia e sulla parte bassa della schiena. Protagoniste di questo articolo saranno le famose “maniglie dell’amore”. Il suono sembra dolce, ma risulta essere uno degli inestetismi più odiati e combattuti. Ma cosa sono queste maniglie dell’amore? Le maniglie dell’amore consistono in accumuli di grasso, i classici rotolini, che compaiono sulla parte bassa dell’addome e della schiena, allargando la silhouette. Sembra essere, quella, una parte del corpo in cui il grasso tende a localizzarsi più facilmente. Combatterle è possibile, ma non è così facile come sembra. L’eccesso di grasso localizzato in questa zona è causato da diversi fattori, alcuni esterni, come sport e alimentazione scorretta, ma anche predisposizioni genetiche o ormonali. Dopo i 40-45 anni infatti, il metabolismo cambia e tutti i processi di smaltimento sono più lunghi e rallentati. Certamente avere uno stile di vita sano, un’alimentazione corretta ed equilibrata, un’attività sportiva costante, sono fattori decisivi ed importanti per il mantenimento di un fisico, ed in generale per prevenire la necessità di un intervento di chirurgia estetica. Sappiamo bene però, che non sempre tutti questi fattori riescono a venirci incontro e a regalarci il risultato sperato. Ecco dunque, che molto spesso, diventa necessaria la chirurgia estetica, ancora una volta per risolvere un complesso, per aiutare uno stato d’animo, per spronare un fisico a mantenersi sano ed in forma. Quali sono i trattamenti a cui appellarsi per questo tipo di problematica? Liposcultura e Lipofilling, affidati quindi al Dottor Curreri.

RIMODELLARE CON LA LIPOSCULTURA DAL DOTTOR CURRERI

Tra gli interventi della chirurgia estetica per il corpo, la Liposcultura è tra i più richiesti. La liposcultura è un intervento di chirurgia estetica innovativo, che consente di ottenere un rimodellamento del corpo attraverso la rimozione localizzata di accumuli adiposi. Grazie a questa tecnica, è possibile scolpire aree del corpo in modo più preciso e meno traumatico e invasivo rispetto ad altri interventi analoghi, come, ad esempio, la liposuzione. E’ un vero e proprio rimodellamento di alcune aree del corpo, tra cui i fianchi, molto frequentemente per eliminare le maniglie dell’amore appunto. In queste occasioni, se si desidera, è possibile riposizionare il grasso in altre parti del corpo o del viso con la tecnica del Lipofilling, andando così a modellare anche altre zone. Solitamente per eseguire questo intervento chirurgico viene praticata una leggera sedazione, per ridurre al minimo l’anestesia e consentire un recupero immediato dopo l’intervento. L’intervento può durare dai 30 minuti fino a un massimo di 1 ora e mezza, a seconda del numero di aree da trattare. Come già detto è un intervento che riguarda aree del corpo, e quelle più comunemente trattate sono: addome, braccia, cosce, fianchi, polpacci, ginocchia e caviglie. E’ un intervento mini invasivo che permette un recupero veloce e non risulta essere molto doloroso. L’obiettivo è proprio quello di migliorare la silhouette del corpo in tempi brevi e risultati stabili. Normalemente Liposcultura e liposuzione vengono utilizzate in combinazione, specie per la correzione di piccoli difetti in aree specifiche. L’obiettivo del Dottor Curreri per la Liposcultura è di rendere felice il suo paziente.

IL CONSIGLIO DEL DOTTORE
Il Dottore consiglia di… adottare uno stile di vita sano ed equilibrato dopo il trattamento per mantenere i risultati! La liposcultura non è un intervento utile a dimagrire ma a rimodellare e toglier il tessuto adiposo resistente a qualsiasi altra metodica!



Rimuovere i tattoo dal Dottor Curreri a CataniaHai un tatuaggio che hai fatto in età adolescenziale che ora, da grade, vorresti rimuovere? Spesso succede che, a distanza di anni, quello che ci siamo tatuati non ci piace più, oppure ci ricorda qualcosa di spiacevole, o semplicemente non ci sembra più adatto a noi. Ci sono tanti laser che negli anni si sono susseguiti proprio per la rimozione dei tatuaggi. Oggi esiste una soluzione innovativa e senza rivali: il laser Q-switch. A differenza di tutti gli altri laser, questo non lascia cicatrici. Infatti, i normali laser solitamente non sono specifici per le particelle d’inchiostro, ma semplicemente vaporizzano strati di tessuto, rendendo possibile la formazione di cheloidi o cicatrici atrofiche. Sfatiamo ora un falso mito: “più è piccolo il tatuaggio e più sarà veloce il processo di rimozione”. Non è affatto così. In realtà quello che incide sul tempo della rimozione di un tatuaggio sono la natura del pigmento, per questo non si possono stabilire a priori il numero di sedute necessarie alla completa rimozione. Solitamente, quindi, il numero di sedute dipende dal tipo di tatuaggio e normalmente viene effettuata una seduta ogni 60 giorni circa. Il laser Q- Switch elimina i pigmenti di tatuaggio senza alcuna difficoltà, soprattutto gli inchiostri più scuri. Veniamo ora ad una delle domande più frequenti: è doloroso? In genere è un trattamento ben tollerato anche perché viene eseguito contemporaneamente raffreddamento ad aria. Nelle zone più sensibili o nei soggetti più delicati, può essere utilizzata una crema anestetica. Affidati a professionisti come il Dottor Curreri per la rimozione dei tuoi tatuaggi.

SE SONO IN GRAVIDANZA O ALLATTAMENTO POSSO ESEGUIRE IL TRATTAMENTO LASER DI RIMOZIONE TATUAGGI DAL DOTTOR CURRERI?

Ci sono dei casi in cui è meglio posticipare o non eseguire il trattamento di rimozione del tatoo. Uno di questi è certamente lo stato di gravidanza e allattamento. In questo caso non si effettua alcun trattamento a titolo precauzionale, in quanto il pigmento dopo la terapia entra nel circolo e potrebbe risultare tossico per il feto, per questo meglio evitare in ogni caso e posticiparlo. Un altro caso in cui è meglio evitare, è quando la cute risulta imperfetta o con ferita aperte o sanguinanti. Inutile dire che se in passato il paziente ha avuto effetti collaterali o reazioni allergiche alle tinture o inchiostri, è assolutamente consigliato evitare di eseguire la rimozione laser. Il Dottor Curreri sa bene cosa consigliarti per la rimozione dei tatuaggi anche in caso di gravidanza!

IL CONSIGLIO DEL DOTTORE
Il Dottore consiglia di…accertarsi di non avere in corso processi infettivi virali o batterici prima di eseguire il trattamento!



Macchie Cutanee dal Dottor Curreri a Catania

Le macchie della pelle ed in generale i segni che si verificano sulla cute, sono tra gli inestetismi più comuni e più fastidiosi dal Dottor Curreri puoi eliminarle. Questo soprattutto perché, nella maggior parte dei casi, si verificano in aree del corpo molto evidenti: viso, mani o schiena. La prima cosa che si pensa, quando si parla di macchia cutanea, è che queste si verifichino con il passare del tempo e quindi in età più avanzata. In realtà le cause sono molte e non sono riferibili solamente al trascorrere degli anni: esposizione ai raggi solari, sovrapproduzione di melanina, predisposizioni genetiche ed ereditarie ecc. Come si possono combattere questo tipo di inestetismi visibili e fastidiosi? Grazie ai progressi che la tecnologia ha compiuto negli ultimi anni, oggi è possibile utilizzare la tecnologia laser per tornare ad avere una pelle lucida ed omogenea e senza correre alcun rischio. Con il laser si possono trattare macchie di diverso tipo: macchie solari, senili, lentiggini, efelidi e melasmi senza danneggiare in alcun modo la pelle. La laserterapia è considerata, infatti, una procedura non invasiva che, oltre a cancellare qualsiasi tipo di macchia, riesce anche a restituire freschezza ed elasticità alla pelle, per ottenere un viso più omogeneo e maggiormente uniforme.

DI QUALE LASER PARLIAMO?

Uno dei laser più innovativi è il laser Q- Switch che si basa sull’emissione di un raggio di 532 nm di lunghezza d’onda sottoforma di impulsi di brevissima durata e alta energia.. L’emissione del raggio consente di effettuare la rimozione selettiva delle macchie cutanee senza causare lesioni o ferite e senza alcuna anestesia o effetti collaterali. La procedura medica estetica è molto semplice: il manipolo del macchinario viene appoggiato gentilmente sull’area da trattare ed il fascio di luce, penetrando nel derma, cancella macchie di ogni genere e forma. In questo modo è possibile rigenerare la pelle e lasciare spazio ad un tessuto più sano e ringiovanito. Ora che sappiamo che esiste questo laser di ultima generazione e che potrebbe risolvere il problema delle macchie cutanee, dobbiamo considerare alcune cose fondamentali. Come ogni trattamento, prima di intervenire è molto importante studiare il caso specifico che si sta per trattare ed adottare una strategie pensata appositamente per ogni paziente. Anche in questo caso, ogni paziente rappresenta un caso specifico. Per questo non si può stabilire a priori il numero di sedute necessarie per eliminare definitivamente le macchie; per fare una previsione bisognerà valutare attentamente la situazione di partenza, considerare i desideri del paziente e quindi valutare la specifica reazione della pelle ai primi trattamenti. Affidatevi al Dottor Curreri per eliminare le macchie della pelle!

IL CONSIGLIO DEL DOTTORE
Il Dottore consiglia di…proteggersi sempre dall’esposizione solare, almeno per evitare quelle macchie causate proprio dai raggi del sole! Evitare le abbronzature aggressive e fare controlli periodici per monitorare eventuali sbalzi ormonali!



Mastoplastica additiva Catania Prima di un intervento chirurgico come quello della mastoplastica additiva dal Dottor Curreri, inutile negarlo, andiamo sul web a cercare tutte le informazioni possibili su pre e post intervento, i consigli utili, i rischi e le complicanze. Sottoporsi ad un intervento di chirurgia estetica deve essere sempre una scelta ponderata ed è necessario essere sicuri di quello che si andrà a sostenere. Nella maggior parte dei casi è il chirurgo, che si prende il tempo necessario, durante la prima consulenza, per rispondere a tutte le domande e risolvere dubbi ed insicurezze del paziente. L’intervento di mastoplastica additiva è uno dei più frequenti per le donne, e rappresenta un cambiamento importante nel corpo di una donna, prima e dopo l’intervento. Qualunque sia il motivo legato alla scelta di effettuare questo tipo di intervento, l’obiettivo sarà quello di ottenere un risultato armonico e naturale, che valorizzi appieno le forme. Sappiamo bene che l’aumento del seno per una donna implica molti cambiamenti, non solo fisici ma soprattutto emotivi. C’è una connessione molto importante infatti tra l’umore e il cambiamento di alcune parti del corpo. Il seno rappresenta una di queste, proprio perché risulta essere motivo di insicurezze, sia per l’eccesso che per il difetto. La prima cosa da sapere quindi per prepararsi ad una mastoplastica additiva, è capire di essere davvero intenzionati a farla. Il post intervento, come molti interventi chirurgici, è delicato e va affrontato con le dovute precauzioni e seguendo tutti i consigli del chirurgo. Nel momento in cui si inizierà a vedere il risultato finale, il senso di soddisfazione e di appagamento sarà sicuramente grande e penserete che ne sia valsa la pena! Combattere un disagio estetico permette di vivere il proprio corpo in maniera positiva e serena! Ma quali sono le cose da sapere prima di sottoporsi ad un intervento di mastoplastica additiva? Come prepararsi ad esso? Quali sono le indicazioni post-operatorie e quali sono gli eventuali rischi di un intervento per aumentare il seno? Quali sono i risultati che davvero si possono ottenere con un intervento di mastoplastica additiva dal dottor Curreri?

LA MISURA PERFETTA, ESISTE ?

Spesso si parla di misure e sempre più frequentemente si fanno paragoni basandosi su dati fasulli. La verità è che le “misure perfette” non esistono: esiste invece la perfetta misura per ognuno di noi, cioè l’equilibrio più armonico possibile basato sulle nostre peculiarità. Una quarta misura, ad esempio, può essere adatta ad un certo tipo di fisicità, ma risultare fortemente innaturale su un’altra. E’ bene cercare sempre la soluzione migliore per noi e non per la moda o gli standard del momento. La mastoplastica additiva dal dottor Curreri non si limita ad aumentare il volume del seno: lo modella, lo proporziona e lo ringiovanisce. È quindi una scelta valida anche per chi vuole semplicemente migliorarne e ringiovanirne l’aspetto generale. Il post-operatorio, come accennato, può risultare fastidioso nei primi giorni: è necessario riposo e l’osservazione delle indicazioni del chirurgo plastico. Prima dell’intervento si eseguono analisi specifiche: come analisi del sangue, ecografia mammaria, rx del torace, elettrocardiogramma. Altra cosa importante da valutare è il periodo in cui eseguire l’intervento. L’intervento deve essere eseguito qualche mese prima, ad esempio, di andare al mare, e non è possibile sottoporsi all’operazione a ridosso del parto e dell’allattamento. La gravidanza, oppure un aumento del peso consistente seguito da un rapido dimagramento, potrebbe modificare il risultato ottenuto e diminuire il grado di soddisfazione estetica. E’ consigliabile quindi sottoporsi all’intervento in una condizione di peso stabile. Qual è la complicanza più comune? Esistono anche per la mastoplastica additiva possibili complicanze, ma come sai lo mettiamo in conto per tutti gli interventi chirurgici! La complicazione che può capitare con più frequenza – ma è comunque un’eventualità raraè la formazione di una cicatrice interna dura (capsula periprotesica). Tale imprevisto può comparire dopo pochi mesi oppure può essere più tardivo e manifestarsi dopo diversi anni. In questo caso sarà il chirurgo a stabilire la modalità dell’intervento per risolvere il problema.

IL CONSIGLIO DEL DOTTORE
Il Dottore consiglia di…Comprare tutta la biancheria intima e tutto l’occorrente dopo l’intervento!



Luglio 30, 2023 AdminMedicina estetica0

Skincare per il Dottor Curreri a CataniaIl primo passo per mantenere la pelle giovane ed il più possibile in salute, è proprio una corretta skincare. Sicuramente nulla di nuovo, eppure molto spesso si pretende dalla nostra pelle vigore e luminosità, pur non dedicandole la cura e le attenzioni necessarie. Ma cosa intendiamo quando parliamo di “skincare”? Chiamatela come volete, ma la skincare è un momento dedicato a se stessi, necessario ed indispensabile soprattutto la mattina e la sera prima di coricarsi. I prodotti scelti per l’utilizzo sono altrettanto importanti ed hanno un ruolo centrale in questo momento di benessere della nostra pelle in base anche al tipo di pelle. Ogni pelle ha le sue esigenze e questa è una cosa da considerare quando state acquistando un prodotto per il viso! La pelle respira ed assorbe tutto! Ecco perché spesso, non si conoscono le differenze tra un tipo di pelle ed un altro. Vediamole insieme così da sapere, alla fine di questo articolo, che tipo di pelle abbiamo! Esistono tanti tipi di pelle, così diversi tra loro che non tutti possono essere schematizzati ed individuati; però i più comuni sono:

Pelle secca: è una pelle che non produce abbastanza sebo e che quindi non è in grado di proteggersi dagli agenti esterni; in questo caso meglio prediligere prodotti in grado di ricreare il film protettivo che la pelle ha perso, così che possa tornare a
proteggere il viso;

• Pelle grassa: al contrario della pelle secca, produce troppo sebo, il che la fa risultare untuosa; in questo caso è necessario andare ad applicare prodotti sebo regolatori, al fine di purificare la pelle e restituirle un aspetto meno lucido;

• Pelle mista: solitamente, questo tipo di pelle è grassa nella zona T, cioè fronte e naso, e secca intorno agli occhi; ecco quindi che il ruolo della skincare è determinante per una pelle sempre radiosa;

• Pelle normale: significa che non ha particolari inestetismi e che quindi non ha bisogno di trattamenti specifici o mirati a correggere delle imperfezioni; non per questo, però, non necessita di attenzioni;

• Pelle acneica: è una pelle che tende a produrre troppo sebo, il che rende la pelle l’ambiente perfetto per la proliferazione dei batteri dell’acne, con conseguente comparsa di brufoli e punti neri;

• Pelle matura: questo tipo di pelle, a differenza delle pelli giovani, è meno elastica e tende a produrre meno acido ialuronico; servono quindi prodotti penetranti che favoriscano la produzione di queste tre miracolose sostanze.

I PASSAGGI PRINCIPALI PER UNA CORRETTA SKINCARE

Una volta individuato il proprio tipo di pelle, è importante capire quali sono i prodotti più adatti per noi. In generale, la skincare routine ha due step fondamentali: la detersione e l’idratazione. Il primo serve a detergere, cioè a pulire la pelle da tutte le impurità che ha accumulato durante la giornata o la notte. Il secondo, invece, serve per nutrire la pelle e darle le sostanze di cui ha bisogno. E’ importante che i prodotti siano di qualità ed adatti al nostro obiettivo. In generale, i prodotti cosiddetti must have dovrebbero essere: schiuma detergente, acqua micellare, gel detergente purificante, mousse struccante, crema idratante. Si può applicare poi una maschera nutriente e/o purificante una/due volte a settimana. Se state pensando “ma io non utilizzo mai tutte queste cose!”, non preoccupatevi. Come già detto, l’importante è che la pelle sia ben detersa ed idratata. Se possedete un buono struccante e una mousse/gel purificante, potete stare tranquilli. Però non dimenticate la crema idratante! La skincare costante può aiutare a mantenere una pelle sana e a ritardare i segni del tempo; però ci sono alcuni fattori che possono essere considerati i veri nemici della pelle anche per chi possiede una buona skincare.

QUALI SONO I NEMICI PEGGIORI DELLA PELLE ?

Quello che stiamo per dire, di certo non vi sarà nuovo, ma meglio averlo ben chiaro. Lo stress, l’inquinamento e lo stile di vita in generale, infatti, la influenzano molto la nostra pelle e quindi il suo benessere, motivo per cui è importante dedicarle del tempo. In questo modo evitiamo l’accumulo di tossine, acne e punti neri, oltre a migliorare l’aspetto della pelle stessa.

IL CONSIGLIO DEL DOTTORE

Il Dottore consiglia di…eseguire una buona BIORIVITALIZZAZIONE una volta ogni 6 mesi!



Luglio 23, 2023 AdminChirurgia plastica0

Lifting Viso dal Dottor Curreri a CataniaI trattamenti viso che mirano a ridurre ed attenuare i segni del tempo, sono molti. Nella medicina e chirurgia estetica, ogni intervento o trattamento ha un suo scopo, spesso duplice: estetico e funzionale. La cosa importante che  spesso si perde di vista è proprio l’aspetto funzionale che ha un ruolo importante in ogni intervento più o meno invasivo. Una domanda frequente tra i pazienti che si approcciano  alla chirurgia estetica è spesso “quando capisco che è il momento giusto per fare questo tipo di trattamento ?” ” come faccio a capire che sia giusto per me ?” E’ interessante soffermarsi su queste domande, che spesso rappresentano il primo passo di un percorso svolto all’unisono tra chirurgo e paziente. Più in generale quindi, questo ci porta ad una considerazione: quando intervenire per migliorare il proprio aspetto? Quando fare il lifting, per esempio? La risposta è semplice ed essenziale: quando non ci si sente più in equilibrio con il proprio corpo, quando un aiuto medico o chirurgico può aiutare il benessere personale e quindi può far sentire meglio. Il volto, in questo caso, rappresenta una delle parti del corpo più delicate ed esposte. Il volto è la prima cosa che vediamo quando ci specchiamo, è il primo ad assorbire i segni del tempo, a rendere evidenti stanchezza, dolore, gioia. Il nostro viso non mente, conosce e subisce le conseguenze di tutte le altre parti del corpo. Ecco perché, molto spesso, rappresenta il  punto di partenza di tanti clienti. Il lifting, come ogni altro intervento, ha l’obiettivo ultimo di riequilibrare la persona, e donargli un aspetto che sia in linea con la sua mente.

COSA AVVIENE DURANTE IL LIFTING FACCIALE? 

Il lifting facciale è una procedura chirurgica con oltre 60 anni di storia. E’ un intervento che ha lo scopo di riposizionare i  tessuti del volto senza stravolgere le naturali  caratteristiche morfologiche. Quando il lifting viene eseguito da mani esperte rinfresca i contorni del volto che nel tempo hanno ceduto, riportando le posizioni anatomiche facciali a  fattezze naturalmente giovanili. Il procedimento inizia con un’incisione dietro al lobo dell’orecchio e subito dietro il trago. La pelle si separa in primo luogo dal sistema superficiale muscoloaponeurotico (SMAS), dal grasso e dai  muscoli. Attraverso queste incisioni la cute è sollevata e liberata dai tessuti muscolari sottostanti. La cute in eccesso viene asportata e la chiusura viene eseguita con fili di sutura molto sottili. I tessuti caduti sono quindi rimodellati e  riposizionati. La pelle si stira verso l’alto e verso dietro e l’eccesso si elimina per aver un aspetto più giovanile. Spesso la preoccupazione del paziente è legata alla presenza o meno di cicatrici. Sono visibili? Le inevitabili cicatrici residue sono localizzate nel cuoio capelluto e quindi nascoste dai capelli. L’unica cicatrice esposta è quella preauricolare, localizzata nelle pieghe anteriori dell’orecchio che si maschera completamente con le comuni pliche anteroauricolari nel giro di due /tre settimane. 

IL CONSIGLIO DEL DOTTORE 

Il dottore consiglia di…​​PREVENIRE! Proteggersi dal sole, iniziare un programma di mantenimento tra botox, biorivitalizzazione, laser, filler per procrastinare l’intervento!!




Scopri una nuova te





Corso delle Province, 247 – Catania

+39 348 77 30 976


Scopri una nuova te