Chirurgo Plastico Catania - Dott Sergio Curreri

Il lifting crurale (o cruroplastica) è un procedimento chirurgico che elimina l’eccesso di pelle e di grasso a livello della faccia interna delle cosce, quindi rimodella e dona compattezza a questa zona. La cruroplastica non è un procedimento adatto alle persone in sovrappeso. Le persone obese, quindi, che intendono perdere peso devono posticipare qualsiasi intervento di rimodellamento corporeo fino ad ottenere e mantenere il peso finale. Il lifting crurale può combinarsi con altri interventi a livello del contorno corporeo, inclusa la liposuzione.

Trattamenti alternativi

La liposuzione può essere un’alternativa chirurgica se è presente un buon tono elastico della pelle a livello della faccia interna della coscia in un individuo normopeso. La dieta e l’esercizio possono esser di beneficio per una riduzione globale dell’eccesso di grasso ma non sufficiente a risolvere il problema.

Complicanze dell’intervento

Tutti i procedimenti chirurgici presentano dei rischi. Anche se la maggior parte dei pazienti non va incontro a nessun tipo di complicanza, è importante comprendere i rischi e le possibili complicanze della cruroplastica. La decisione di sottoporsi ad un procedimento chirurgico di questo genere si basa sulla valutazione e comparazione dei rischi potenziali e dei benefici. Tutte questi aspetti vengono ampiamente discussi durante la visita con il Dr. Curreri, Chirurgo Plastico a Catania.

Sanguinamento: Pur essendo altamente inusuale, alcuni pazienti possono presentare un sanguinamento durante o dopo la chirurgia. L’accumulo di sangue sotto la pelle può ritardare la cicatrizzazione. Nel caso avvenga un sanguinamento post-operatorio, il paziente può esser sottoposto ad un intervento chirurgico in emergenza per drenare il sangue accumulato. Condizioni mediche particolari come l’ipertensione possono causare un sanguinamento durante e dopo l’intervento chirurgico. Un controllo medico è necessario prima della chirurgia e i pazienti non devono aver assunto aspirina o anti-infiammatori da almeno 5 giorni prima dell’intervento poiché questi medicinali aumenta il tempo di sanguinamento.

Infezione: Le infezioni sono inusuali nella cruroplastica, tuttavia il Dr. Curreri, Chirurgo Plastico a Catania, prescrive antibiotici in via profilattica per prevenire questo tipo di complicanze. Nel caso in cui un’infezione si presenti, può esser necessario prender altri antibiotici o sottoposti ad un intervento chirurgico.

Irregolarità del contorno della pelle: Si possono produrre irregolarità e depressioni nella pelle dopo un lifting crurale. Anche se la maggior parte dei pazienti guarisce molto bene, una cicatrizzazione anormale può presentarsi nelle persone che presentano una predisposizione genetica. Le cicatrici possono essere poco piacevoli nell’aspetto e di differente colore rispetto ai tessuti circostanti. Trattamenti aggiuntivi sono disponibili nel caso in cui si rendano necessari.

Anestesia: Sia l’anestesia locale che la generale implicano un rischio. Esiste la possibilità di complicanze e lesioni, inclusa la morte, in tutte le forme di anestesia e sedazione.

Asimmetria: Si può verificare un’asimmetria negli arti in seguito a vari fattori come: tono elastico della pelle, depositi grassi, prominenze ossee, tono muscolare.

Ritardo nella cicatrizzazione: L’apertura della ferita o la cicatrizzazione ritardata sono possibili. Alcune zone a livello dell’inguine possono non cicatrizzare normalmente e guarire in più tempo poiché sono zone poco ventilate e di attrito. Tutto questo può causare un cambio frequente di medicazioni o un intervento chirurgico ulteriore per eliminare il tessuto non guarito. I fumatori hanno un rischio maggiore di morte cutanea e di complicanze nella cicatrizzazione.

Sieroma: È un accumulo di siero tra pelle e muscolo. Anche se poco frequente questo problema può verificarsi e quindi possono esser necessari trattamenti addizionali per il drenaggio del liquido.

Complicanze tardive: Possono verificarsi alterazioni nel profilo delle cosce in seguito ad invecchiamento, perdita o aumento di peso, gravidanza o altre circostanze che non si relazionano con il lifting delle cosce.

Dolore: Il dolore cronico è poco frequente a causa dell’intrappolamento dei nervi nel contesto del tessuto cicatriziale dopo un lifting crurale.

RICHIEDI INFORMAZIONI SU QUESTO TRATTAMENTO

    Il tuo nome

    Il tuo cognome

    Sesso

    Anno di nascita

    Il tuo indirizzo mail

    Il tuo numero di telefono

    Città

    Carica foto



    Il tuo messaggio


    Inviando il messaggio dichiari di aver accettato l'Informativa sulla Privacy visibile cliccando QUI

    ACCETTO:



    Menu