Blog


 plastica - Chirurgo plastico Catania

Stai pensando di dedicare un po' di tempo a te stessa e al tuo corpo, ma non sai cosa fare? Questo mese dedicato alla donna, può essere una scusa per prenderti cura di te e della tua pelle. Regalati un trattamento Botox per la festa della donna! Quante volte ti sei guardata allo specchio e hai pensato "quando è spuntata questa ruga?" oppure " il mio viso sembra stanco e privo di luce" o ancora" la pelle mi sta chiedendo un trattamento anti-age" ? La soluzione a tutto questo potrebbe essere proprio tra le righe di questo articolo! Parliamo di Botox e di bellezza per il viso! Rilassare il viso e ridurre i segni del tempo.

Rughe in fronte, segni del tempo ed invecchiamento: regalati un trattamento Botox per la festa della donna!

Regalati un trattamento Botox per la festa della donna! Sappiamo benissimo che i segni del tempo non sono riservati solamente alle donne dopo i 40. La pelle inizia a perdere elasticità già a partire dai 28 anni, anche se, probabilmente, i segni del tempo saranno visibili a partire dai 30 anni di età. La tossina botulinica, utilizzata nel trattamento Botox, è un'ottima opzione di prevenzione anche per donne in giovane età. Le sue proprietà distensive permettono al tessuto cutaneo di distendersi eliminando le rughe. Come agisce il botox?

Le tossine prodotte dal botulino bloccano la trasmissione degli impulsi nervosi ai muscoli, impedendone la contrazione e determinandone un anomalo rilassamento. L'utilizzo della tossina botulinica in medicina estetica, è ormai visto come uno dei migliori alleati dell'invecchiamento. Molto spesso la ruga viene provocata da una continua tensione o contrazione del muscolo. Questo trattamento agisce proprio nei punti più "critici", dove solitamente si verifica una maggiore contrazione dei muscoli e quindi dove la cute viene ripetutamente stressata fino ad essere "segnata", con il passare del tempo. 

Ci sono certamente falsi miti e paure comuni, che spesso le pazienti manifestano in fase di seduta prima del trattamento. 

Tra le più frequenti domande c'è quella riguardante una possibile o presunta "paralisi" dei muscoli. E' chiaro che il viso non risulterà paralizzato, ma al contrario, rilassato. L'effetto visivo è un viso rilassato e riposato, visibilmente disteso. I muscoli si muovono regolarmente e l'espressività non è compromessa, se il trattamento viene eseguito correttamente e nelle zone adatte. Vero è che lo scopo della tossina botulinica è quello di bloccare il rilascio dell'acetilcolina e quindi rallentare la contrazione del muscolo. Le rughe d'espressione vengono ridotte o eliminate completamente, dando come risultato un volto rilassato e ringiovanito. Come già accennato, il botox è un trattamento eseguito in alcune zone del volto specifiche e che agisce su determinati tipi di rughe: le rughe glabellari, le rughe frontali, e le cosiddette "zampe di gallina", ovvero le rughe sottili che si formano intorno agli occhi. 

Il Botox è doloroso?

Tra le perplessità di chi vorrebbe sottoporsi ad un trattamento Botox, c'è la paura di sentire troppo dolore. L'iniezione della tossina botulinica sul volto, avviene attraverso aghi sottilissimi. Pertanto il dolore è, generalmente, tollerabile. In casi in cui tu non riesca a gestire il dolore, ti verrà applicata una crema anestetizzante che ti attenuerà la sensazione di fastidio che può essere provocata dagli aghi. Una volta terminato il trattamento, che dura circa 20/30 minuti, la paziente non accuserà nessun tipo di dolore. Potrebbe notare, nelle ore successive al trattamento, un leggero rossore o qualche possibile ematoma nelle zone trattate. Questo tipo di reazione è assolutamente normale e viene spesso attenuata da una crema antinfiammatoria consigliata dal chirurgo. Ad ogni modo, rossori ed ematomi non saranno visibili già a distanza di 2/3 giorni. 

Insomma, se il tuo desiderio è quello di distendere il volto e donargli un aspetto riposato, poi se il tuo intento è quello di prevenire le rughe più profonde, il botox è il trattamento perfetto per te! Nel mese della festa della donna, contatta il Dottor Curreri per prenderti cura di te e sentirti meglio!

 



archivi - Chirurgo plastico Catania

La cellulite è un inestetismo cutaneo che si manifesta con la comparsa di buchi e avvallamenti sulla pelle, soprattutto nelle zone del corpo più colpite da accumuli di grasso, come cosce, glutei e fianchi. Sicuramente tutti sappiamo di cosa stiamo parlando. E' uno dei motivi principale che spesso ci impedisce di guardarci serenamente allo specchio o che causa disagio ed imbarazzo in spiaggia indossando un bikini. Come nasce e da cosa è causata la cellulite? Ma soprattutto, come sconfiggere ed eliminare la cellulite con trattamenti estetici e chirurgici?

La cellulite è causata da una serie di fattori, tra cui:

  • Fattori genetici: la predisposizione alla cellulite è spesso ereditaria.
  • Fattori ormonali: gli ormoni femminili, come gli estrogeni, possono favorire la comparsa della cellulite.
  • Fattori legati allo stile di vita: una dieta scorretta, la mancanza di attività fisica e il fumo possono contribuire alla formazione della cellulite.

La cellulite non è una malattia, ma può essere un problema estetico che può creare disagio a chi ne è affetto. Vediamo come eliminare la cellulite con trattamenti estetici e chirurgici.

Trattamenti estetici per eliminare la cellulite a Catania

Esistono diversi trattamenti estetici che possono aiutare a migliorare ed eliminare la cellulite. Questi trattamenti possono essere suddivisi in due categorie principali:

  • Trattamenti non invasivi: i trattamenti non invasivi sono quelli che non richiedono l’utilizzo di anestesia o di interventi chirurgici.
  • Trattamenti invasivi: i trattamenti invasivi sono quelli che richiedono l’utilizzo di anestesia o di interventi chirurgici, quindi che prevedono l'uso di bisturi.

Trattamenti non invasivi per la cellulite

Tra i trattamenti non invasivi per la cellulite più comuni troviamo:

  • Massaggio linfodrenante: il massaggio linfodrenante aiuta a migliorare la circolazione linfatica, favorendo l’eliminazione dei liquidi in eccesso.
  • Radiofrequenza: la radiofrequenza è un trattamento che utilizza onde radio per riscaldare il derma e il tessuto sottocutaneo, stimolando la produzione di collagene e l’eliminazione delle cellule adipose.
  • Pressoterapia: la pressoterapia è un trattamento che utilizza un macchinario che applica una pressione alternata sulle gambe, favorendo il drenaggio dei liquidi in eccesso.

 

Trattamenti invasivi per la cellulite e la buccia d'arancia

Tra i trattamenti invasivi per la cellulite più comuni troviamo:

  • Liposuzione: la liposuzione è un intervento chirurgico che consiste nell’aspirazione del grasso in eccesso attraverso piccole incisioni.
  • Criolipolisi: la criolipólisi è un trattamento che utilizza il freddo per distruggere le cellule adipose. Il tessuto adiposo viene aspirato all'interno del manipolo con un effetto ventosa e condotto in poco tempo a bassa temperatura.
  • Vaserlipo: innovativo dispositivo elettronico modulare minimamente invasivo e altamente versatile che aspira gli eccessi di tessuto adiposo localizzato. Grazie a questo strumento è possibile agire in zone difficilmente trattabili e delicate, ottenendo risultati migliori e più precisi. Puoi leggere qui tutte le informazioni su questo trattamento.
  • Vaser Smooth: Il manipolo Smooth isce atrofizzando in maniera selettiva i legamenti che causano la cellulite. E' particolarmente indicata per la cosiddetta pelle a buccia d'arancia. Questo trattamento è infatti molto efficace sulle irregolarità di superficie cutanea.

Quale trattamento scegliere per eliminare la cellulite con trattamenti estetici e chirurgici

La scelta del trattamento più adatto dipende da diversi fattori, tra cui l’entità della cellulite, la zona del corpo interessata e le preferenze del paziente. I trattamenti non invasivi sono generalmente meno efficaci dei trattamenti invasivi, ma sono anche meno invasivi e hanno un periodo di recupero più breve. I trattamenti invasivi come la Liposuzione, la Criolipolisi, Vaser Lipo e Vaser Smooth, sono sicuramente più efficaci e duraturi. Alcuni di questi interventi non necessitano di anestesia generale, ma solo locale e non hanno tempi di recupero troppo lunghi; come ad esempio la Vaser Lipo.

Come prevenire la cellulite: alcuni consigli

Non è facile prevenire e trattare un inestetismo come la cellulite. Molto spesso, nonostante le cure e le attenzioni, i risultati tardano ad arrivare ed eliminare la cellulite sembra impossibile. Tuttavia, ecco alcuni consigli utili per prevenire la cellulite:

  • Mantenere un peso forma equilibrato: il sovrappeso e l’obesità sono fattori che possono favorire la comparsa della cellulite.
  • Fare attività fisica regolarmente: l’attività fisica aiuta a bruciare i grassi e a migliorare la circolazione.
  • Evitare di stare troppo tempo seduti o in piedi: stare troppo tempo in una posizione statica può favorire la ritenzione idrica.
  • Bere molta acqua: l’acqua aiuta a mantenere la pelle idratata e a favorire l’eliminazione delle tossine.
  • Seguire una dieta sana ed equilibrata: una dieta sana ed equilibrata aiuta a mantenere il peso forma e a ridurre l’infiammazione.

In conclusione, la cellulite può sicuramente essere trattata con trattamenti estetici e chirurgici. E' un fattore che influisce molto sul benessere personale su autostima ed insicurezza. Se stai pensando di iniziare a trattarla contattaci e prendi un appuntamento nella clinica del dottor Curreri a Catania!



Febbraio 12, 2024 AdminChirurgia plastica0

dottor - Chirurgo plastico Catania

Come correggere le famose orecchie a sventola? E' semplice: con un intervento di chirurgia estetica del viso, ovvero l'Otoplastica. Non è così raro avere orecchie troppo grandi o sporgenti. Nella maggior parte dei casi è una caratteristica congenita e non sempre è facile da gestire. A volte, infatti, oltre ad essere considerato come un "difetto estetico", costituisce un impedimento ed un fastidio in diverse occasioni. Vediamo insieme di cosa si tratta ed elenchiamo alcuni consigli pratici.

In cosa consiste l'otoplastica?

L’otoplastica è un intervento di chirurgia estetica che consiste nel rimodellamento della cartilagine di entrambi i padiglioni auricolari. L'intervento, come già accennato, è indicato in tutti i casi in cui le orecchie costituiscono un elemento di disagio estetico o psicologico per il paziente. E' un tipo di intervento chirurgico che può essere eseguito anche su bambini, solitamente dai 6 ai 12 anni di età. Non comporta rischi per l'udito perché l'intervento interessa solamente il padiglione auricolare e non tocca l'orecchio interno. Inoltre, le cicatrici post-intervento sono praticamente invisibili, in quanto cadono lungo una normale piega cutanea lungo l'attaccatura posteriore dell'orecchio.

Quando ricorrere a l'otoplastica ?

I casi in cui si può optare per un intervento di otoplastica, sono diversi: orecchie a sventola, orecchie troppo grandi, asimmetria delle orecchie. L'intervento viene eseguito generalmente in anestesia locale, in regime di day hospital. Il chirurgo plastico effettua un’incisione dietro l’orecchio, in modo da poter accedere alla cartilagine. La cartilagine viene quindi rimodellata secondo le esigenze del paziente. In caso di orecchie a sventola, il chirurgo plastico può ridurre la lunghezza della cartilagine e/o rimuovere una parte della cartilagine dalla parte superiore dell'orecchio. In caso di orecchie troppo grandi, il chirurgo plastico può ridurre le dimensioni dell'orecchio. In caso di asimmetria delle orecchie, il chirurgo plastico può rimodellare le orecchie in modo da renderle più simmetriche. Le orecchie appariranno più proporzionate ed armoniose con il resto del viso.

Quali sono i consigli per sottoporsi ad un intervento di otoplastica?

Se state pensando di sottoporvi a un intervento di otoplastica, ecco alcuni consigli da seguire:

  • Scegliete un chirurgo plastico qualificato e con esperienza.
  • Fate una visita di consulto per discutere delle vostre aspettative e dei rischi dell’intervento.
  • Seguite le istruzioni del chirurgo plastico prima e dopo l'intervento.
  • Si consiglia astensione dal fumo fino alla rimozione delle medicazioni, poiché il fumo induce una vasocostrizione del microcircolo peggiorando la guarigione. 

A seguito dell'intervento verrà posizionato un bendaggio "a turbante" intorno alla testa per circa una settimana, per tenere le orecchie nella nuova posizione. Ci può essere una sensazione di prurito sotto le bende. E' essenziale che le bende rimangano intatte e non vengano rimosse, per qualsiasi motivo. In caso contrario si potrebbe causare la perdita di alcune delle correzioni e potrebbe essere necessario ricorrere ad un intervento chirurgico secondario.

Quali sono i benefici a seguito di un intervento di Otoplastica

Come già detto, i benefici a seguito di un intervento di otoplastica, sono diversi. In primo luogo potrete finalmente guardarvi allo specchio senza dover nascondere orecchie troppo ingombranti! Potrete tornare ad indossare capelli corti ed orecchini più grandi per le donne. A parte ciò, tutto il volto apparirà più armonioso ed i lineamenti del viso risalteranno. Le orecchie non saranno più la prima cosa che noterà la persona con cui parlate. Insomma, le orecchie troppo grandi, sporgenti, asimmetriche o orecchie a sventola, non saranno più un problema!

In conclusione, l'otoplastica è un intervento efficace che può migliorare l’aspetto delle orecchie e il benessere psicologico del paziente. Se state pensando di sottoporvi a questo intervento e avete dubbi o domande, potete contattare qui lo studio del Dottor Curreri e prenotare una consulenza per valutare insieme il percorso e le possibili alternative.



Febbraio 5, 2024 AdminChirurgia plastica0

 sergio - Chirurgo plastico Catania

La chirurgia plastica è una branca della medicina che si occupa della correzione di inestetismi e difetti fisici. Negli anni si sta attribuendo alla chirurgia estetica sempre un valore maggiore anche per il fatto che in numeri, sono 5 i milioni di persone che sono ricorse alla chirurgia estetica. Si parla infatti di un vero e proprio boom della chirurgia plastica. A confermarlo sono i dati della Global Aestethic Survey 2016 , realizzata dalla Isaps, associazione professionale internazionale per la medicina estetica.  Il report convalida il nostro primato: l'Italia è il quarto paese al mondo tra quelli che più spendono in ritocchi, preceduti da Stati Uniti, Brasile e Giappone. Come mai? Certamente tra le motivazioni di questo successo estetico, possiamo inserire il concetto di wellness.

Migliorare l’aspetto del corpo rimodellandolo

Sentirsi bene con se stessi è tra le priorità. La chirurgia plastica può essere utilizzata per migliorare l’aspetto del corpo in diversi modi, tra cui:

  • Rimodellare il corpo: la chirurgia plastica può essere utilizzata per rimodellare il corpo; ad esempio per ridurre le dimensioni di un seno o di un addome, aumentare il seno di qualche taglia o eliminare la pelle in eccesso dopo un dimagrimento importante.
  • Riparare danni: la chirurgia plastica può essere utilizzata per riparare danni causati da incidenti, interventi chirurgici o malattie.
  • Cambiare l’aspetto: la chirurgia plastica può essere utilizzata per cambiare l’aspetto del viso o del corpo, ad esempio per correggere un naso storto o per aumentare il volume delle labbra.

La chirurgia plastica con il Dottor Sergio Curreri a Catania

Il Dott. Sergio Curreri è un chirurgo plastico specialista in Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica. È iscritto regolarmente all’Albo nazionale dei Medici Chirurghi di Catania. Da anni si occupa di tutti gli interventi di chirurgia plastica ed estetica, tra cui: rinoplastica, mastoplastica additiva e riduttiva, mastopessi, addominoplastica, liposuzione, blefaroplastica, otoplastica. Nella clinica del dottor Curreri il paziente e il suo benessere personale, sono la priorità. La chirurgia plastica può essere un modo efficace per migliorare l’aspetto del corpo e aumentare il benessere personale. I consigli del dottor Curreri si rivelano sempre preziosi ed efficaci per tutti coloro che si affidano al suo lavoro. L'importanza della chirurgia estetica risiede, infatti, proprio nella possibilità di un cambiamento, fisico e di qualità della vita. Ecco perché la chirurgia estetica può aiutare ad aumentare l'autostima e migliorare la qualità della vita. Quando ci sentiamo bene con il nostro aspetto, ci sentiamo anche più sicuri di noi stessi.

La chirurgia estetica può aiutarci a sentirci a nostro agio

La chirurgia estetica può aiutarci a sentirci più a nostro agio nel nostro corpo e nelle nostre relazioni sociali. Tuttavia, è importante ricordare che la chirurgia plastica non è una soluzione magica per tutti i problemi di autostima. La chirurgia estetica può essere un complemento a un percorso di crescita personale e di accettazione di sé. Per prima cosa è necessario fare una visita con il chirurgo . Si tratta di un primo consulto con il Dottor Curreri, durante il quale si discute di obiettivi e delle possibili opzioni. Questo incontro è molto importante per stabilire le modalità di un qualsiasi intervento chirurgico e per comunicare le aspettative. Tali aspettative è bene che siano reali, non legate ad immagini o ad esempi poco realistici. In questa prima fase si valutano anche i rischi e tutte le controindicazioni che tutti gli interventi chirurgici potrebbero comportare. Una volta analizzato il tutto e, solo nel caso in cui il paziente sia davvero convinto ad effettuare il cambiamento scelto, si pianifica tutto l'itinerario che porterà all'intervento chirurgico.

Se stai pensando di modificare qualcosa del tuo corpo o vorresti farlo ma non sai da dove iniziare, puoi contattarci e prendere un appuntamento con il Dottor Curreri. Cambiare o modificare il proprio corpo può essere una scelta giusta se valutata con un professionista. Affidati al chirurgo plastico migliore per sentirti bene con te stessa/o. 



Gennaio 30, 2024 AdminChirurgia plastica0

Creativita Curreri Blog x - parliamo - Chirurgo plastico Catania

“Non ti avevo riconosciuta!” Questa frase è la prova che il volto è ciò che più di tutti ci rende riconoscibili agli altri e a noi stessi. Come sappiamo è anche la parte più esposta e delicata del corpo, bisognosa di attenzioni e particolari cure se si vuole apparire sempre sani e vitali. Come? Sono tanti i metodi validi per prendersi cura del proprio viso e della propria pelle, e tra questi ci sono sicuramente trattamenti non chirurgici come biorivitalizzazioni, filler viso e peeling chimici. Quando però i segni del tempo sono troppo visibili e il volto presenta un eccesso di pelle che è difficile da tonificare, questi trattamenti “superficiali” ed estetici non bastano. In questi casi l’unica soluzione è la chirurgia. Tra gli interventi chirurgici dedicati al viso, c’è il lifting viso. Ecco, quindi, come affrontare un trattamento con bisturi come il lifting chirurgico nella clinica del Dottor Curreri a Catania.

Il lifting del viso è uno dei trattamenti chirurgici maggiori, radicali e duraturi, per contrastare proprio i segni dell'invecchiamento. Affrontare un trattamento viso con bisturi come il lifting richiede una valutazione approfondita, una preparazione accurata e una gestione attenta del periodo post-operatorio. Si sa, la scelta del chirurgo è fondamentale in questo e in tutti gli interventi chirurgici, soprattutto per il rapporto di fiducia che si andrà ad instaurare; seguire attentamente le indicazioni del chirurgo plastico può contribuire a garantire risultati soddisfacenti e un recupero senza intoppi. La consulenza pre-operatoria è anche questa, di cruciale importanza. Durante questa fase, il chirurgo esaminerà la situazione specifica, discuterà dei rischi e dei benefici del trattamento e valuterà se e come procedere con il lifting viso.

Perché si ricorre al lifting viso?

Esistono diversi motivi per cui risulta essere una buona scelta ricorrere al lifting chirurgico. Questo tipo di intervento chirurgico è spesso richiesto per ridurre i segni dell’invecchiamento, migliorare la tonicità della pelle ed , in generale, ottenere un aspetto più giovane. Ma come avviene il lifting viso? Come affrontare un trattamento con bisturi come il lifting chirurgico? Se stai pensando di sottoporti ad un lifting viso ma non sai bene come funziona, sei nel posto giusto. Come suggerisce la parola “lifting“, ovvero “sollevamento”, dal verbo to lift, significa “sollevare- tirare verso l’alto”. L'intervento mira sostanzialmente a ripristinare la tonicità e la freschezza dei tessuti, risollevando e tirando le strutture, fisiologicamente scivolate verso il basso per effetto della gravità, riportandole al loro originario punto di partenza. Questo conferisce armonia e dona al volto un aspetto fresco e giovanile, senza modificare la fisionomia dei connotati. Quello che si verifica con il passare degli anni, infatti, è un calo fisiologico della cute (ptosi), e delle strutture sottostanti. E’ chiaro che sottoporsi ad un intervento chirurgico con bisturi, ha sicuramente tanti altri fattori da valutare, però risulta essere, in determinati casi, la soluzione più duratura ed efficace. 

Sconfiggere gli inestetismi che compaiono sul volto con il lifting viso

Gli inestetismi compaiono su volto e collo a causa di molti fattori. Certamente con il passare del tempo la pelle perde elasticità e macchi e rughe sembrano sempre più visibili. Come tutti sappiamo, un corretto stile di vita può aiutare a ritardare l’invecchiamento e a mantenere la pelle del volto sana e vitale. Al contrario,  alcool e fumo sembrano essere terribili nemici di un aspetto giovane e luminoso. Da fare attenzione, anche, a come ci si espone al sole; i raggi solari rappresentano o potrebbero rappresentare un fattore pericoloso per la nostra pelle, se no siamo ben protetti! Addio quindi alla carnagione carbonizzata senza protezione solare, meglio prevenire con una crema protettiva 50.

Lo stress, una vita frenetica ed un mood costantemente nervoso, è chiaro che non aiutano. Insomma, noi dobbiamo metterci del nostro per prenderci cura del volto! Il lifting interviene proprio sulle rughe, in particolare quelle che si formano intorno agli occhi, tra naso e bocca, sulle guance ed intorno a mento e collo. Se ti senti a disagio guardandoti allo specchio e le hai provate tutte, puoi fare un tentativo con il lifting per ripristinare quell’aspetto più giovane. Cosa migliorerà? La fiducia in te stess*, il sopracciglio cadente; eliminerai le pieghe naso labiali e l’eccesso di pelle, restituendo al volto una nuova luce ed un profilo più definito della mandibola. E’ chiaro che il benessere psicologico non è da sottovalutare. Non temere per le cicatrici, sono minime e davvero poco evidenti, se ti affiderai ad un buon chirurgo, si intende!

IL DOTTORE CONSIGLIA DI…

Il dottore consiglia di… parlarne prima con il chirurgo in sede di prima consulenza, per risolvere ogni timore e dubbio!



Gennaio 16, 2024 AdminChirurgia plastica0

curreri - Chirurgo plastico Catania

Natale è ormai passato e anche il cenone di capodanno. Anno nuovo, corpo migliore. Questo è il nuovo motto del 2024 che risuonava dentro di noi già dal terzo panettone scartato, o no? Gennaio è il mese del cambiamento, inizia un nuovo anno, il vecchio è superato, il nuovo è alle porte. Insomma, gennaio è il mese perfetto per rimettersi in forma, ritornare a praticare sport, ritrovare le sane abitudini, almeno per essere fedeli ad alcuni dei buoni propositi scritti in un foglio che forse abbiamo già perso. Comunque noi ce la metteremo tutta e meno male che esiste la chirurgia estetica! Scherzi a parte, a volte, si sa, un aiutino fa comodo, soprattutto in vista dell’estate. Non è tempo di mettersi in costume, ancora, ma lo sarà ed è meglio iniziare ad organizzarsi!  

L'addome, specialmente, è una zona del corpo tenuta molto in considerazione dalla nostra cultura moderna. La pancia piatta ed un addome tonico, sono "valori" estetici importanti e ricercati attraverso diversi mezzi. Lo sport e una corretta alimentazione sono certamente alla base del percorso verso un corpo ed un profilo attraente e tonico. Le cause dell’accumulo di grasso in eccesso, sono tante, e tra queste sì, potrebbe anche esserci il panettone di troppo! Ma non solo. In alcuni casi l'accumulo adiposo addominale è geneticamente determinato e risulta resistente a qualunque tipo di dieta e attività fisica. Questo non significa abbandonare l’idea di una vita equilibrata e lasciarsi andare, ma significa che, anche seguendo una dieta sana e praticando attività fisica regolarmente, i risultati sperati potrebbero tardare ad arrivare. Cosa fare quindi? Mai darsi per vinti. In questi casi è possibile intervenire con la Vaser Lipo rimuovendo il grasso addominale indesiderato. Il grasso di cui parliamo si deposita in genere su fianchi e addome. La metodologia Vaser Lipo è un innovativo dispositivo elettronico modulare minimamente invasivo ed altamente versatile. 

Secondo statistiche recenti, pare che almeno il 30% degli adulti soffra di accumuli di grasso addominale. Molto spesso, tale condizione anatomica, può essere associata all'aumento del rischio di diverse patologie come ad esempio diabete di tipo 2 ed alcune malattie cardiache. La liposuzione dell’addome e fianchi è indicata, quindi, per un addome adiposo con tessuto cutaneo sufficientemente tonico. Che cos’è quindi la Vaser Lipo? La Vaser Lipo dell'addome è un tipo di intervento chirurgico estetico che rimuove il grasso in eccesso dalla zona addominale. È spesso effettuato per migliorare la forma e il contorno dell'addome quando, appunto, l'esercizio fisico e una dieta sana non hanno portato ai risultati desiderati. La Vaser Lipo è una tecnica efficace di modellamento corporeo, che aiuta a definire alcune aree rendendole più armoniose, ma non è un metodo alternativo per perdere peso. L'adipe che viene aspirato è quello sottocutaneo. Il grasso viscerale, presente all'intero della cavità addominale, ovviamente non è coinvolto dall'intervento chirurgico. 

Chi puo’ sottoporsi ad una liposuzione per eliminare il grasso localizzato?

Chi può sottoporsi ad una liposuzione per eliminare il grasso localizzato? Se stai pensando di sottoporti ad una liposuzione ma non sai se hai tutte le carte in regola per farlo, sei nel posto giusto. La liposuzione addominale, in generale, può essere consigliabile quando il paziente presenta accumuli adiposi in questa zona del corpo. Inoltre, ci sono alcuni punti fondamentali da tenere in considerazione. Innanzitutto il candidato deve godere di una buona salute in generale; questo vale per tutti gli interventi chirurgici ovviamente. Vista l’entità di questo intervento, un requisito necessario è l’elasticità cutanea della zona addominale. Questa zona del corpo deve godere di un’elasticità sufficientemente buona; ciò significa assenza di rilassamento cutaneo evidente. Questo consentirà alla pelle un riassestamento post operatorio sano ed un’integrità con il nuovo profilo. E’ sempre bene avere, inoltre, delle aspettative realistiche, anche in considerazione della specifica condizione estetica anatomica che non va sottovalutata e che verrà poi studiata dal chirurgo in sede di prima consulenza. Come tutti gli interventi di chirurgia estetica, anche la liposuzione rappresenta un cambio di stato emotivo ed influisce quindi sul benessere psicologico di una persona. E’ fondamentale riporre fiducia nel chirurgo ed affidarsi, così come è altrettanto importante avere una maturità psicologica tale da poter sostenere un cambiamento fisico e valutare tutte le conseguenze del caso. Anche per questo motivo la liposuzione viene eseguita solamente su pazienti di maggiore età. Come ultima considerazione, è da tener presenta, come accennato sopra, che la liposuzione non sostituisce uno stile di vita sano ed una corretta alimentazione; per questo non è consigliabile sottoporsi ad una liposuzione se si è eccessivamente sovrappeso.



 

Creativita Curreri Blog x - distensive - Chirurgo plastico Catania

 

Il RedTouch PRO è un laser a diodo con lunghezza d’onda di 675 nm, che è stata studiata appositamente per stimolare la produzione di collagene. Il collagene è una proteina fondamentale per la struttura della pelle, e la sua produzione diminuisce naturalmente con l’età. Oggi qualsiasi crema che ha come obiettivo quello di contrastare l’invecchiamento ed i segni del tempo, possiede al suo interno collagene. Sembra ormai un ingrediente immancabile nella routine di bellezza per la nostra pelle. Questo perché al collagene è legato il concetto di elasticità e di tono: con il passare del tempo, la pelle inizia a perdere elasticità e compattezza, e compaiono le rughe. Il responsabile di questo è proprio lui, il collagene, o meglio la mancanza di collagene nella pelle.

Il RedTouch PRO agisce proprio stimolando la produzione di collagene, riattiva la nostra pelle e conferisce un vigore nuovo e duraturo. Perché è così importante questo trattamento laser? Le motivazioni sono diverse ed anche i suoi benefici, che proveremo ora ad elencare: 

  • Risoluzione delle rughe
  • Miglioramento della texture della pelle
  • Riduzione delle macchie cutanee
  • Riduzione delle lesioni vascolari

Non è una magia, ma è tutto vero. Il laser RedTouch PRO potrebbe essere la soluzione a tanti dei problemi più comuni ed importanti che ci troviamo ad affrontare negli anni. In particolare, è molto importante per la sua azione preventiva sull’invecchiamento cutaneo. Capiamo meglio come funziona. 


Come funziona il RedTouch PRO?

Il RedTouch PRO utilizza un’energia laser a bassa intensità, che viene trasmessa alla pelle tramite un manipolo. L’energia laser viene assorbita dai fibroblasti, le cellule responsabili della produzione di collagene. L’effetto dell’energia laser è quello di indurre i fibroblasti a produrre più collagene.

I vantaggi del RedTouch PRO

Il RedTouch PRO offre una serie di vantaggi rispetto ad altri trattamenti per il ringiovanimento della pelle, tra cui:

  • Efficacia: il RedTouch PRO è un trattamento efficace per la risoluzione delle rughe e il miglioramento dell’aspetto della pelle. Dona un effetto filler visibile.
  • Sicurezza: il RedTouch PRO è un trattamento sicuro, che non presenta effetti collaterali significativi. Non prevede iniezioni e non prevede l’utilizzo di bisturi. 
  • Comodità: il RedTouch PRO è un trattamento ambulatoriale, che si effettua in una sola seduta e che quindi non prevede un ricovero o un particolare decorso post operatorio. 

Il RedTouch PRO è un trattamento non invasivo, che non richiede alcuna preparazione. Dopo il trattamento, la pelle può essere leggermente arrossata, ma questo arrossamento scompare entro poche ore.

Chi può beneficiare del RedTouch PRO?

Il RedTouch PRO è un trattamento indicato per le persone di tutte le età che desiderano migliorare l’aspetto della pelle. Il trattamento è particolarmente indicato per le persone che presentano rughe, macchie cutanee o lesioni vascolari. 

Redtouch PRO a Catania: provare il laser di ultima generazione

Se vivete a Catania o nelle zone limitrofe e state cercando un modo efficace per ringiovanire la vostra pelle, il RedTouch PRO è una valida opzione da considerare. Per provare il laser di ultima generazione RedTouch PRO, potrete fissare una visita e chiedere informazioni cliccando qui. Questo trattamento laser ha ottimi risultati anche perché agisce su tutti gli elementi che costituiscono il melasma. 

Si tratta di una vera e propria terapia laser di medicina rigenerativa la quale, iniziando da un protocollo personalizzato e seguendo un follow up periodico che non implica alcun impegno post trattamento, migliora la consistenza cutanea in termini di crono e photoaging.

Il RedTouch PRO è, dunque, un trattamento innovativo e promettente, che può aiutare a migliorare l’aspetto della pelle e a contrastare i segni dell’invecchiamento. Perché aspettare che le rughe diventino profonde o che la pelle perda completamente il suo vigore? Meglio prevenire! Tra i suoi benefici, il laser RedTouch PRO, permette un miglioramento della luminosità della pelle, la riduzione della pigmentazione, la riduzione delle imperfezioni della pelle ed un miglioramento generale dell’elasticità della pelle. E’ un trattamento da provare per vedere i risultati direttamente sul proprio volto!

 





Dicembre 28, 2023 AdminChirurgia plastica0

trigger - Chirurgo plastico CataniaCosa porta una persona a modificare il proprio corpo ? In generale questa è una domanda importante da porsi, specie prima di dare giudizi approssimativi ed affrettati su chi ricorre alla chirurgia plastica. La rinoplastica, conosciuta comunemente come intervento al naso, è una procedura chirurgica che va ben oltre la correzione estetica. Molte persone si rivolgono a questa procedura non solo per migliorare l’aspetto del loro naso, ma anche per raggiungere una maggiore fiducia in sé stesse. Come e perché la rinoplastica può essere un mezzo per sentirsi meglio, non solo fisicamente ma anche emotivamente? Vogliamo indagare più a fondo la sensazione di benessere e che posto occupa, su una scala da 1 a 10, la chirurgia plastica ed estetica, soprattutto tenendo conto della scelta di sottoporsi ad un intervento chirurgico come la rinoplastica.

QUANTO INFLUISCE LA RINOPLASTICA SUL BENESSERE PERSONALE?

La rinoplastica offre la possibilità di migliorare l’aspetto del naso in modo armonioso e naturale. Che si tratti di ridurre la gobba, affinare la punta o correggere deviazioni, la procedura mira a creare una simmetria facciale equilibrata. Questo miglioramento estetico può avere un impatto significativo sulla percezione complessiva dell’immagine di sé. Ecco perché la rinoplastica occupa un posto importante nella classifica degli interventi chirurgici che più influiscono sul benessere personale. La relazione tra l’aspetto fisico e la fiducia in sé stessi è ben documentata. Una rinoplastica ben eseguita può contribuire ad eliminare l’autocritica e a promuovere una maggiore fiducia personale. Sentirsi soddisfatti del proprio aspetto può influenzare positivamente la percezione di sé e la sicurezza nelle interazioni sociali. Di conseguenza l’individuo ha meno problemi ad integrarsi perché non percepisce imbarazzo ed insicurezza che poteva avvertire prima del cambiamento fisico. Molto spesso, soprattutto per quanto riguarda il naso, questo desiderio di modificarne la forma, nasce da piccoli. In fase adolescenziale si inizia a conoscere il proprio corpo ed a notare i primi “difetti” o disarmonie. In generale, la rinoplastica viene eseguita quando il naso ha terminato il suo processo di crescita, solitamente dopo il 18 anni.

Solo in caso di deviazioni del setto nasale, ostruzioni o altre condizioni che possono causare difficoltà nella respirazione, viene eseguito un intervento di rinosettoplastica, anche prima della maggiore età. La rinosettoplastica viene spesso eseguita insieme alla rinoplastica. Quando si parla di rinosettoplastica parliamo di strutture interne del naso, che vengono modificate per migliorare la salute respiratoria e quindi, anche in questo caso, anche contribuire ad un miglioramento generale del benessere. Scegliere di sottoporsi ad un cambiamento evidente come quello potrebbe apportare una rinoplastica, può rappresentare anche un percorso di rinnovamento personale. Molti individui vedono l’intervento come un passo verso una nuova fase della loro vita, un’opportunità di liberarsi da inibizioni passate e di abbracciare una visione più positiva di sé stessi. La finalità della moderna chirurgia del naso è quella produrre un'estetica quanto più naturale possibile, donando grazia al profilo, proporzione e simmetria ai diversi piani del volto, il tutto mantenendo un'architettura armoniosa e verosimile. La rinoplastica è in assoluto l'intervento di chirurgia plastica che più di tutti riesce a modificare l'aspetto della persona.

Il naso rappresenta il centro del volto, il baricentro del viso, fulcro dell'attenzione di chi ci guarda. E’ un simbolo, un segno distintivo che caratterizza l’individuo e dona un cambiamento significativo alla persona. Non a caso, la rinoplastica viene considerata “la regina della chirurgia estetica”. Dato che si trova al centro del volto, il suo aspetto assume grande importanza nelle proporzioni con le altre parti della faccia, tanto che, nel corso dei secoli sono stati dipinti, incisi e scolpiti una grandissima varietà di nasi, di ogni forma e armonia e, a volte, di disarmonia! Elemento ora decantato per bellezza, ora denigrato per forma grottesca, sul naso sono state prodotte anche intere opere letterarie ed è da sempre il tratto che viene accentuato nelle cosiddette caricature delle persone. Insomma, nella scala da 1 a 10 della chirurgia estetica la rinoplastica occupa senza dubbio un posto cruciale ed è tra i primi 3 in classifica! La prima cosa da fare è prendere un appuntamento e discuterne con il chirurgo!

In conclusione, la rinoplastica può essere un potente mezzo per migliorare l’aspetto fisico e promuovere la fiducia personale. Attraverso la personalizzazione dell’intervento, la correzione di problemi funzionali e il percorso verso il rinnovamento personale, molte persone scoprono che la rinoplastica è più di un cambiamento estetico; è un’opportunità per sentirsi meglio in tutti i sensi.



cerna - Chirurgo plastico CataniaLa decisione di sottoporsi ad una mastoplastica additiva è un passo significativo per molte donne. Non solo rappresenta uno degli interventi di chirurgia plastica più eseguiti e datati, ma è per la maggior parte delle donne, un cambiamento che apporta un importante aumento di fiducia in se stesse. La mastoplastica additiva ha come obiettivo quello di migliorare la forma e le proporzioni del seno, donando al corpo nuove linee. Per tutti questi motivi è divenuto fondamentale vedere concretamente in che modo potrebbe migliorare e trasformarsi il seno, anche per prender coraggio ed affrontare un intervento chirurgico come la mastoplastica. Come fare quindi ? Con l’avvento della tecnologia, la simulazione 3D Crisalix sta rivoluzionando l’esperienza pre-operatoria, consentendo alle pazienti di visualizzare il loro “prima e dopo” in modo incredibilmente realistico. Dopo una serie di passaggi, la donna può vedere il seno modificato direttamente sul suo corpo e conservare la simulazione per poterla visionare in qualunque momento. Si possono generare foto e brevi video per mostrare anche il seno di profilo. Ecco che , anche le più restie, vedendo il risultato e la simulazione 3D prima dell’intervento chirurgico, abbandonano ogni dubbio. Che cos’è Crisalix e perché è considerata la tecnologia del momento più all’avanguardia nella chirurgia plastica ed estetica?

I RISULTATI INCREDIBILI DELLA SIMULAZIONE 3D CRISALIX SULLA MASTOPLASTICA ADDITIVA 

Crisalix è un innovativo software di simulazione 3D di chirurgia plastica che risponde a un'esigenza molto importante in chirurgia estetica: permette di visionare preventivamente il risultato di molti interventi chirurgici. Il suo funzionamento è semplice e parte dall'inserimento di tre foto standard del paziente, che rappresentano la base per la simulazione realistica dell'esito dell'operazione. Crisalix può essere utilizzato per visionare il risultato di interventi di chirurgia estetica al seno, al corpo e al viso. Parlando di mastoplastica additiva, le pazienti possono conoscere fin dalle prime visite pre operatorie l'effetto visivo della simulazione 3D per la mastoplastica additiva, ma anche della simulazione 3D mastopessi e mastoplastica riduttiva. Questa piattaforma avanzata di simulazione 3D, offre alle pazienti la possibilità di visualizzare una rappresentazione virtuale del risultato atteso prima di sottoporsi alla mastoplastica additiva. Le immagini della simulazione sono ad alta risoluzione.

I benefici della simulazione 3D che mostrano il prima e dopo di un’intervento di mastoplastica additiva, sono molti. Basti pensare alla consultazione personalizzata ed al risultato unico che deriva dalle immagini: tiene conto del corpo della paziente generando i risultati più possibili vicini a quello che sarà il risultato finale. Grazie alla simulazione la paziente può esplorare, inoltre, diverse opzioni di protesi mammarie, forme e dimensioni, consentendo una personalizzazione estremamente dettagliata e realistica. Tra i pro di questa tecnologia, c’è la possibilità di visionare le immagini in qualunque momento e condividerle con la famiglia. La paziente ha la possibilità di condividere la simulazione 3D con familiari o amici, ottenendo feedback preziosi e supporto durante il processo decisionale. Non solo, dopo l’intervento chirurgico la paziente può confrontare i risultati effettivi con la simulazione 3D Crisalix avuti nella fase precedente l’intervento.

Questa fase post-operatoria consente di apprezzare appieno la trasformazione e di valutare, con un confronto dettagliato, come gli obiettivi estetici iniziali siano stati raggiunti. La paziente può esaminare dettagliatamente il “prima e dopo”, valutando la simmetria, la forma e le dimensioni del seno. Questo confronto aiuta a consolidare la soddisfazione e a fornire un’opportunità per discutere eventuali domande o considerazioni post-operatorie. In conclusione, la simulazione 3D Crisalix sta trasformando il modo in cui le donne si preparano alla mastoplastica additiva, offrendo un’anteprima visiva dettagliata del risultato atteso. Questa innovazione non solo migliora la comunicazione tra paziente e chirurgo, ma rappresenta un’ottima occasione per mettersi alla prova e valutare attentamente un eventuale cambiamento e quindi intervento chirurgico. Insomma, guardando al futuro, Crisalix rappresenta una preziosa risorsa per coloro che cercano di migliorare la loro immagine corporea attraverso la mastoplastica additiva, o più in generale attraverso altri interventi chirurgici. Chiarezza e fiducia nel decorso operatorio, sono queste le parole chiave di questa incredibile tecnologia all’avanguardia. Vuoi provare la tua simulazione? Clicca qui!



Dicembre 11, 2023 AdminMedicina estetica0

sitio - Chirurgo plastico CataniaSiamo a dicembre e siamo tutti pronti a scrivere la letterina a Babbo Natale: “caro Babbo Natale, vorrei più filler e botox per tutti!”. O meglio, ognuno lo chieda per se’ perché c’è sempre un buon motivo per idratare e rimpolpare il viso! Il protagonista di dicembre è l’acido ialuronico per diversi motivi: mese di vacanza, quindi abbiamo più tempo per prenderci cura di noi stessi; dicembre è un mese freddo e la pelle ci ringrazierà se contribuiamo alla sua idratazione costante; infine iniziare il nuovo anno con un volto radiante è sicuramente uno dei buoni propositi di tutti noi! Cosa c’è di meglio, infatti, nel volersi guardare allo specchio e vedere un'immagine più fresca, con una pelle tonica e le rughe dell'età attenuate? Sono tanti i buoni motivi per sfruttare questo mese per prenderci cura della nostra pelle con filler e botulino! Come? Iniziamo con il prendere un appuntamento e rinfreschiamoci la memoria per quanto riguarda i benefici dell’acido ialuronico e quindi di questi trattamenti non invasivi e senza bisturi!

I BENEFICI DEL FILLER DI ACIDO IALURONICO E DELLA TOSSINA BOTULINICA 

Il botox, per le rughe di occhi e fronte; il filler con acido ialuronico, per viso, naso e labbra; questi sono i trattamenti ideali per ridurre i segni del tempo sulla pelle in modo non invasivo e senza bisturi. Il botox è il nome commerciale della tossina botulinica; si utilizza principalmente per trattare e prevenire le rughe profonde del viso. Il botulino riduce l'attività dei muscoli che creano le rughe procurandone il rilassamento. Andando a inibire il movimento dei muscoli responsabili della formazione delle rughe, il botox permette di appianare momentaneamente la fronte, il contorno di occhi, naso e labbra, rendendo la pelle liscia e distesa e regalando al volto un aspetto più rilassato. I filler, invece, grazie all'acido ialuronico, riempiono le rughe già esistenti, dove l'elasticità a causa del processo degenerativo delle cellule dell'epidermide viene a mancare, e stimolano la produzione di collagene, che rimpolpa la pelle. Mentre le infiltrazioni di botox hanno lo scopo di distendere la cute, quelle di acido ialuronico hanno un potere riempitivo e rimpolpante, finalizzato a colmare avvallamenti della pelle e a rimodularne i volumi. In linea di massima, però, il botulino è ideale per le cosiddette rughe di espressione. Si utilizza cioè per quelle intorno agli occhi (le famigerate zampe di gallina), per quelle glabellari (alla radice del naso, tra le sopracciglia), per le rughe frontali e quelle create dal sollevamento delle estremità del sopracciglio. Il filler acido ialuronico, invece, è da preferire nel trattamento delle rughe statiche del terzo medio e del terzo inferiore del viso. Parliamo, quindi, di appianare le rughe tra naso e labbra, o di lavorare sulla linea mandibolare qualora abbia un effetto "guancia cadente". Entrambi i trattamenti si effettuano con infiltrazioni attraverso aghi sottilissimi. L'operazione dura tra i 15 e i 30 minuti.

Quali sono i benefici dell’acido ialuronico? A volte bisogna ripeterselo come un mantra e non basta mai: l’acido ialuronico è molto importante per il benessere della pelle. Mantiene la pelle giovane e dona un aspetto luminoso e rimpolpato prima di tutto per l’idratazione profonda che conferisce. L’acido ialuronico ha la capacità di trattenere e assorbire grandi quantità di acqua, contribuendo così a mantenere la pelle ben idratata. Questa caratteristica è fondamentale per mantenere l’elasticità e la morbidezza della pelle. Altra qualità importante è la capacità di ridurre le rughe e le linee sottili. Con l’invecchiamento, la produzione di acido ialuronico nel corpo diminuisce; ecco perché l’uso di prodotti contenenti acido ialuronico o trattamenti estetici come il filler, può contribuire a riempire le rughe e le linee sottili, rendendo la pelle più levigata e giovane. Inoltre, questa sostanza stimola la produzione di collagene, una proteina che conferisce alla pelle forza ed elasticità. Un aumento del collagene aiuta la pelle a rimanere più tonica e a resistere agli effetti dell’invecchiamento. 

Insomma, ora che abbiamo ripassato tutto, non ci sono più scuse!



- ovvero - Chirurgo plastico Catania

Scopri una nuova te





Corso delle Province, 247 – Catania

+39 348 77 30 976


Scopri una nuova te

Scrivici su Whatsapp