Blog


archivi - Chirurgo plastico Catania

Quando si intraprende il percorso verso un intervento chirurgico, l’importanza della prima consulenza con il chirurgo assume un ruolo fondamentale. Questo incontro iniziale non solo offre l’opportunità di discutere le opzioni di trattamento, ma anche di stabilire una solida base di comunicazione. L’assoluta comprensione reciproca tra paziente e medico aiuta ad instaurare un forte rapporto di fiducia che dura nel tempo.

PERCHÈ LA PRIMA CONSULENZA È MOLTO IMPORTANTE?

La relazione medico-paziente svolge un ruolo fondamentale, e la prima consulenza è una tappa primordiale perché può aiutare il medico a diagnosticare e trattare condizioni che possono influenzare la salute generale e l'idoneità del paziente ad un eventuale intervento chirurgico. La valutazione accurata del quadro clinico completo del paziente costituisce il presupposto essenziale. Durante questa fase, il chirurgo eseguirà una valutazione dettagliata dello stato di salute complessivo del paziente, esaminando la sua storia clinica e identificando eventuali condizioni mediche preesistenti che potrebbero influenzare l’intervento. Questo approccio decisivo permette al chirurgo di avere una visione completa della situazione del paziente e di considerare qualsiasi rischio potenziale associato all’operazione. Inoltre, qualora lo si ritenesse opportuno, il chirurgo potrebbe richiedere ulteriori esami o eventualmente, confronti grazie all'intervento di altri professionisti del settore.

LA PRIMA CONSULENZA CON IL CHIRURGO: RAPPORTO DI FIDUCIA E INFORMAZIONI IMPORTANTI

La discussione delle opzioni di trattamento è un’altra condizione necessaria della prima consulenza. Il chirurgo fornirà una panoramica delle diverse modalità di intervento disponibili, spiegando i benefici e i rischi di ciascuna opzione. Questo consente al paziente di essere pienamente informato e coinvolto nel processo decisionale, aiutandolo a sentirsi più sicuro e fiducioso riguardo alla procedura. Molto spesso quando il paziente arriva per la prima volta nello studio del chirurgo, manifesta le sue preoccupazioni, le perplessità e tutte le curiosità riguardanti l’intervento chirurgico desiderato. E’ normale che ci siano paure e preoccupazioni ed il chirurgo sarà disponibile a rispondere a tutte le domande e a fornire informazioni dettagliate per contrastare l’ansia pre-operatoria. Questo contribuisce a creare un ambiente sicuro e di fiducia, aiutando il paziente a sentirsi più preparato e tranquillo riguardo l’intervento imminente.

LA PRIMA CONSULENZA CON IL CHIRURGO: OBIETTIVI REALISTICI E PIANIFICAZIONE INTERVENTO

In sede di prima consulenza, è fondamentale spiegare al chirurgo quale sia il tuo problema e cosa ti aspetti di ottenere dalla procedura per poterlo risolvere. Allo stesso modo, è importante avere una visione realistica di ciò che si può ottenere con un determinato trattamento. Si possono considerare modelli di riferimento, ma ogni intervento terrà conto delle caratteristiche specifiche di ciascun caso. Definire obiettivi realistici e aspettative chiare e trasparenti è piuttosto fondamentale per garantire il successo dell’intervento. Durante la prima consulenza, si discuterà delle aspettative e dei desideri del paziente. Il chirurgo cercherà di esporre e mostrare al paziente quali potrebbero essere le opzioni ottimali per raggiungere un risultato naturale ed in linea con le sue aspettative.

I RISULTATI DELL'INTERVENTO CHIRURGICO

Come già accennato, in fase di prima consulenza, il paziente affronterà insieme al chirurgo paure e preoccupazioni. Allo stesso tempo potrà immaginare, quale sarà il risultato finale. L'idea che ogni paziente è un individuo unico, è un principio fondamentale in medicina e in ambito sanitario. L’unicità di ogni persona sarà fondamentale per fornire un'assistenza personalizzata e di alta qualità.

Considerando l'esperienza del Dottor Curreri, i risultati delle pazienti sono di norma soddisfacenti ed in linea con le aspettative discusse. In generale, il chirurgo creerà un piano di trattamento personalizzato in base alle esigenze e alle condizioni specifiche di ogni paziente. Questo può includere non solo il trattamento chirurgico stesso, ma anche un piano di riabilitazione post-operatoria. Quest’ultima, consiste principalmente in visite di controllo durante il periodo di degenza per favorire una pronta guarigione e il ripristino delle normali funzioni.

La prima consulenza con il chirurgo è un passo importante nel percorso verso un intervento chirurgico di successo. Fornisce al paziente l’opportunità di ottenere informazioni dettagliate sul proprio caso e di stabilire una relazione di fiducia con il chirurgo. Approfittare di questo momento per porre domande, esprimere preoccupazioni e comprendere le varie opzioni, può contribuire in modo significativo al successo dell’intervento chirurgico e al benessere complessivo del paziente.

Se stai pensando ad un intervento chirurgico e vorresti chiedere informazioni in base alle tue esigenze, discutere con il dottore delle tue aspettative e chiarire i tuoi dubbi , contatta qui il Dottor Curreri e prenota oggi la tua consulenza.



dottor - Chirurgo plastico Catania

Nell’ampio panorama delle procedure estetiche per il naso, due trattamenti emergono come opzioni più gettonate : il rinofiller e la rinoplasticaSia il rinofiller che la rinoplastica possono offrirti benefici significativi, non solo dal punto di vista estetico ma anche per la tua salute e il tuo benessere personale. Sebbene entrambi mirino a migliorare i diversi aspetti del naso, esistono differenze sostanziali che è importante considerare prima di prendere una decisione.

 

RINOFILLER E RINOPLASTICA: DIFFERENZE E TIPOLOGIE DI INTERVENTO

Il rinofiller è un trattamento di medicina estetica che modifica superficialmente la forma del naso. Rappresenta un approccio meno invasivo, consentendo correzioni estetiche attraverso l’iniezione di sostanze volumizzanti come l’acido ialuronico e il collagene. L’acido ialuronico è una sostanza riassorbibile che serve a riempire e volumizzare i tessuti. Il collagene serve a dare compattezza e tonicità. Questo metodo è ideale per correggere piccole incongruenze o difetti strettamente estetici senza la necessità di un intervento chirurgico completo.

D’altra parte, la rinoplastica, grazie alla chirurgia estetica, comporta interventi strutturali interni e permanenti. Per questo ti offre una soluzione più completa, permettendo non solo di modificare la forma estetica del tuo naso, ma anche di risolvere eventuali problemi di respirazione causati da deviazioni del setto nasale o altri difetti interni e strutturali. Questo intervento chirurgico può coinvolgere la correzione della cartilagine, del dorso e di altre componenti ossee e cartilaginee del naso.

TECNICHE UTILIZZATE PER LA RINOPLASTICA

In base alle esigenze strutturali del paziente, la rinoplastica può essere eseguita utilizzando una tecnica open o closed. In cosa si distinguono? 

Nella tecnica OPEN, viene praticata una piccola incisione esterna sulla parte inferiore del naso che separa le narici (columella). Questa tecnica offre al chirurgo una visione più diretta delle strutture nasali, consentendo maggior controllo e precisione durante l'intervento. È particolarmente indicata per il rimodellamento della punta e delle parti cartilaginee del naso.

Nella tecnica CLOSED, tutte le incisioni vengono praticate all'interno del naso. È preferita per interventi meno invasivi che coinvolgono principalmente la parte dorsale del naso, come la correzione di una gibbosità o la riduzione delle dimensioni complessive del naso.

RINOFILLER E RINOPLASTICA: DURATA DEI TRATTAMENTI  

Una delle principali differenze, dettata dalla diversità di intervento dei due trattamenti, è la durata degli effetti. Mentre il rinofiller ha una durata variabile a seconda del tipo di sostanza utilizzata e delle caratteristiche individuali del paziente, la rinoplastica è permanente e non reversibile. Questo significa che la correzione ottenuta con la rinoplastica sarà duratura nel tempo, mentre gli effetti del rinofiller potrebbero richiedere ritocchi periodici per mantenere i risultati desiderati.

RINOFILLER E RINOPLASTICA: RISCHI E COMPLICAZIONI 

Rinofiller e rinoplastica sono strumenti efficaci che possono aiutarti a migliorare l’aspetto e la funzionalità del naso. Tuttavia, come con qualsiasi procedura medica, sia il rinofiller che la rinoplastica comportano alcuni rischi e possibili complicazioni. 

Le complicazioni del rinofiller includono reazioni allergiche ai materiali utilizzati, infezioni, irregolarità o noduli nella zona trattata, gonfiore e lividi temporanei, e in rari casi, embolia arteriosa se il materiale viene iniettato accidentalmente in un vaso sanguigno. 

Per la rinoplastica le complicazioni includono infezioni, reazioni allergiche all'anestesia o ai materiali utilizzati, cicatrici visibili e asimmetrie. Durante le prime settimane dopo l'intervento, i pazienti potrebbero accusare sanguinamento e lividi eccessivi, gonfiore, dolore e sensazione di congestione nasale.

TEMPI DI RECUPERO E FOLLOW-UP POST OPERATORIO

I tempi di recupero dipendono sostanzialmente dalla complessità dell'intervento e dalla capacità di guarigione del paziente. In generale, i tempi di recupero post-operatorio, differiscono significativamente tra i due trattamenti. Il rinofiller, essendo meno invasivo, richiede un periodo di ripresa più breve e meno complicato rispetto all'intervento chirurgico di rinoplastica, che può richiedere alcuni giorni o settimane per guarire completamente. È essenziale seguire le indicazioni del chirurgo plastico per garantire una corretta guarigione e ottimizzare i risultati. Questo comprende il rispetto delle istruzioni post-operatorie riguardanti l'igiene, il riposo e l'eventuale assunzione di farmaci prescritti. Inoltre, è importante partecipare ai follow-up post-operatori programmati con il Dottore per monitorare il processo di guarigione.

Contatta il dottor Curreri e prenota qui la tua consulenza per valutare insieme il tuo percorso e le possibili alternative adatte alle tue esigenze.

 



Marzo 13, 2024 AdminBELLEZZAPelle0

sergio - Chirurgo plastico Catania

Con l'arrivo dell'inverno, si tende a trascurare la cura della pelle pensando che sia meno importante in quanto meno esposta rispetto alla stagione estiva. Tuttavia, per l’epilazione laser ad alessandrite l'inverno risulta il momento ideale per investire sulla bellezza e sulla cura del tuo corpo. L'epilazione laser ad alessandrite in inverno con il dottor Curreri a Catania, è un trattamento sicuro ed efficace che utilizza la luce pulsata mirando ai follicoli piliferi offrendo una soluzione duratura e priva di fastidi per liberarsi dei peli superflui, garantendo una pelle liscia e morbida.

COME FUNZIONA L'EPILAZIONE LASER AD ALESSANDRITE A CATANIA

L'epilazione laser ad Alessandrite a Catania, nella clinica del Dottor Curreri, funziona attraverso il principio della fototermolisi selettiva, che mira ai follicoli piliferi senza danneggiare la pelle circostante. Durante il trattamento, un dispositivo emette impulsi di luce concentrata che vengono assorbiti dalla melanina presente nel pelo. In questo processo, le radiazioni luminose emesse dal dispositivo, danneggiano il follicolo pilifero, rallentandone ed impedendone la crescita futura.

Le più recenti tecnologie di epilazione laser offrono la possibilità di regolare diversi livelli di intensità, adattandosi al fototipo individuale (dalle carnagioni chiare a quelle olivastre). Questa personalizzazione si basa sulle caratteristiche specifiche della pelle e dei peli da trattare, garantendo che il dispositivo sia ottimale per le diverse necessità di ciascun individuo.

I BENEFICI DELL'EPILAZIONE LASER AD ALESSANDRITE IN INVERNO

L’elevata efficacia del processo di epilazione laser ad alessandrite del dottor Curreri, lo rende il trattamento di eccellenza per l’epilazione permanente di diverse zone del corpo, incluse quelle più delicate e sensibili come il viso, l’inguine e la zona perianale. 

L'epilazione laser ad alessandrite richiede un breve periodo di recupero, durante il quale la pelle potrebbe essere sensibile alla luce solare e agli agenti atmosferici. L'inverno è il momento ideale per sfruttare al meglio il potenziale delle pulsazioni laser in quanto la minore presenza di umidità e le condizioni atmosferiche favorevoli delle basse temperature offerte da questa stagione, consentono una maggiore precisione ed efficace penetrazione dei fasci laser. Inoltre, rispetto ai mesi estivi, la pelle è generalmente meno esposta a radiazioni solari intense, che potrebbero compromettere e rallentare il processo di guarigione.

PREPARARSI PER UN TRATTAMENTO DI EPILAZIONE LASER AD ALESSANDRITE IN INVERNO

Prima di sottoporsi ad un trattamento di epilazione laser, oltre a considerare l'inverno il momento ideale, è importante seguire alcune precauzioni:

1.Evitare l'esposizione al sole

Mantenere la pelle al riparo dai raggi solari diretti per almeno quattro settimane prima del trattamento per ridurre al minimo il rischio di complicazioni legate alla pigmentazione.

2.Rasatura prima del trattamento

Bisogna radere l'area da trattare il giorno prima della sessione di epilazione laser, per garantire che i follicoli piliferi siano presenti sotto la superficie della pelle, ottimizzando l'efficacia del trattamento. È di cruciale importanza astenersi dall'utilizzare metodi di depilazione "a strappo" come la ceretta, la pinzetta o l'epilatore elettrico nei 20 giorni precedenti al trattamento. Questo periodo di attesa è essenziale per garantire che i follicoli piliferi siano nella condizione ottimale per il trattamento, consentendo una maggiore efficacia e riducendo al minimo il rischio di irritazione cutanea. 

3.Consulto con un professionista

Prima di iniziare qualsiasi trattamento di epilazione laser, è consigliabile consultare un dermatologo o un professionista qualificato per valutare la compatibilità del trattamento con il proprio tipo di pelle e le proprie esigenze specifiche. 

DOMANDE FREQUENTI

1.Quanto tempo durano i risultati?

In generale, per ottenere risultati soddisfacenti, sono necessarie da 4 a 6 sedute, distanziate di 4-6 settimane l'una dall'altra. Dopo le prime tre sessioni, è possibile notare una riduzione media del 70-80% dei peli nella zona trattata. Da considerare:

-le caratteristiche del pelo: i peli scuri e robusti conducono meglio il calore, mostrando una risposta migliore al trattamento rispetto ai peli chiari e sottili;

-la zona del corpo sottoposta al trattamento di epilazione laser: le parti del corpo con peli più folti e scuri come gambe e ascelle, richiedono generalmente un maggior numero di sessioni rispetto alle aree con peli più radi e fini, come il viso;

-il ciclo di crescita dei peli: i peli crescono in tre fasi anagen (crescita), catagen (involuzione), telogen (quiescenza), pertanto è consigliabile pianificare il trattamento quando la maggior parte dei peli si trova in anagen, la fase di crescita attiva del pelo.

2.Qual è la differenza tra il laser medico e quello estetico?

I centri estetici sono abilitati ad impiegare unicamente i laser a diodo defocalizzati, che non assicurano risultati ottimali, in quanto consentono di rilevare solo i peli più folti e scuri. Rivolgendoti  ad un centro medico, invece,  potrai beneficiare dei risultati dei laser ad alessandrite. Il laser ad alessandrite, trattandosi di un laser tra i più avanzati, rappresenta un dispositivo medico di alta professionalità, in grado di individuare, anche in zone più delicate e sensibili, i peli più chiari e sottili, e garantire risultati eccellenti in tempi ridotti.

L'epilazione laser ad alessandrite in inverno è il momento ideale, poiché questo periodo offre l'opportunità perfetta e le condizioni atmosferiche migliori per sottoporsi al trattamento a luce pulsata, garantendo una pelle liscia e priva di peli in modo sicuro, indolore ed efficace. Approfitta di questa stagione per iniziare il percorso verso una pelle impeccabile pronta per essere esibita con fiducia quando arriveranno i mesi più caldi dell'anno. 

Stai pensando di beneficiare dell'epilazione laser ad alessandrite?  Contattaci per richiedere una consulenza, il Dottor Curreri ti ascolterà con attenzione, comprendendo i tuoi desideri e le tue aspettative per un trattamento personalizzato e trovare la soluzione più adatta alle tue esigenze e caratteristiche individuali. 

 



 curreri - Chirurgo plastico Catania

Stai pensando di dedicare un po' di tempo a te stessa e al tuo corpo, ma non sai cosa fare? Questo mese dedicato alla donna, può essere una scusa per prenderti cura di te e della tua pelle. Regalati un trattamento Botox per la festa della donna! Quante volte ti sei guardata allo specchio e hai pensato "quando è spuntata questa ruga?" oppure " il mio viso sembra stanco e privo di luce" o ancora" la pelle mi sta chiedendo un trattamento anti-age" ? La soluzione a tutto questo potrebbe essere proprio tra le righe di questo articolo! Parliamo di Botox e di bellezza per il viso! Rilassare il viso e ridurre i segni del tempo.

Rughe in fronte, segni del tempo ed invecchiamento: regalati un trattamento Botox per la festa della donna!

Regalati un trattamento Botox per la festa della donna! Sappiamo benissimo che i segni del tempo non sono riservati solamente alle donne dopo i 40. La pelle inizia a perdere elasticità già a partire dai 28 anni, anche se, probabilmente, i segni del tempo saranno visibili a partire dai 30 anni di età. La tossina botulinica, utilizzata nel trattamento Botox, è un'ottima opzione di prevenzione anche per donne in giovane età. Le sue proprietà distensive permettono al tessuto cutaneo di distendersi eliminando le rughe. Come agisce il botox?

Le tossine prodotte dal botulino bloccano la trasmissione degli impulsi nervosi ai muscoli, impedendone la contrazione e determinandone un anomalo rilassamento. L'utilizzo della tossina botulinica in medicina estetica, è ormai visto come uno dei migliori alleati dell'invecchiamento. Molto spesso la ruga viene provocata da una continua tensione o contrazione del muscolo. Questo trattamento agisce proprio nei punti più "critici", dove solitamente si verifica una maggiore contrazione dei muscoli e quindi dove la cute viene ripetutamente stressata fino ad essere "segnata", con il passare del tempo. 

Ci sono certamente falsi miti e paure comuni, che spesso le pazienti manifestano in fase di seduta prima del trattamento. 

Tra le più frequenti domande c'è quella riguardante una possibile o presunta "paralisi" dei muscoli. E' chiaro che il viso non risulterà paralizzato, ma al contrario, rilassato. L'effetto visivo è un viso rilassato e riposato, visibilmente disteso. I muscoli si muovono regolarmente e l'espressività non è compromessa, se il trattamento viene eseguito correttamente e nelle zone adatte. Vero è che lo scopo della tossina botulinica è quello di bloccare il rilascio dell'acetilcolina e quindi rallentare la contrazione del muscolo. Le rughe d'espressione vengono ridotte o eliminate completamente, dando come risultato un volto rilassato e ringiovanito. Come già accennato, il botox è un trattamento eseguito in alcune zone del volto specifiche e che agisce su determinati tipi di rughe: le rughe glabellari, le rughe frontali, e le cosiddette "zampe di gallina", ovvero le rughe sottili che si formano intorno agli occhi. 

Il Botox è doloroso?

Tra le perplessità di chi vorrebbe sottoporsi ad un trattamento Botox, c'è la paura di sentire troppo dolore. L'iniezione della tossina botulinica sul volto, avviene attraverso aghi sottilissimi. Pertanto il dolore è, generalmente, tollerabile. In casi in cui tu non riesca a gestire il dolore, ti verrà applicata una crema anestetizzante che ti attenuerà la sensazione di fastidio che può essere provocata dagli aghi. Una volta terminato il trattamento, che dura circa 20/30 minuti, la paziente non accuserà nessun tipo di dolore. Potrebbe notare, nelle ore successive al trattamento, un leggero rossore o qualche possibile ematoma nelle zone trattate. Questo tipo di reazione è assolutamente normale e viene spesso attenuata da una crema antinfiammatoria consigliata dal chirurgo. Ad ogni modo, rossori ed ematomi non saranno visibili già a distanza di 2/3 giorni. 

Insomma, se il tuo desiderio è quello di distendere il volto e donargli un aspetto riposato, poi se il tuo intento è quello di prevenire le rughe più profonde, il botox è il trattamento perfetto per te! Nel mese della festa della donna, contatta il Dottor Curreri per prenderti cura di te e sentirti meglio!

 



Febbraio 26, 2024 AdminBELLEZZAPelle0

trigger - Chirurgo plastico Catania

L’inverno è una stagione che può mettere a dura prova la nostra pelle. Le basse temperature, il vento e l’aria secca possono infatti causare secchezza, desquamazione, arrossamento e fragilità. Niente paura, ecco alcuni consigli di bellezza e i trattamenti estetici e di bellezza più consigliati in inverno, per affrontare i mesi più freddi dell’anno e mantenere la pelle sana e luminosa. La stagione fredda è ideale per eseguire una serie di trattamenti estetici non invasivi che possono aiutare a rinfrescare la bellezza di ognuno. In inverno la pelle necessita di una particolare attenzione visti gli sbalzi di calore tra interno ed esterno, le temperature rigide ed una tendenza alla disidratazione. 

Idratazione profonda per una pelle luminosa

L’idratazione è la chiave per una pelle sana e luminosa. È importante bere almeno 2 litri di acqua al giorno per mantenere la pelle idratata dall'interno. Sappiamo già, inoltre, che gioca un ruolo fondamentale la nostra skincare. La crema idratante, possibilmente ricca e nutriente, dovrebbe essere applicata mattina e sera, dopo aver deterso la pelle. Se non hai ancora letto il nostro articolo sulla skincare puoi farlo qui: Skincare a prova d'età.

Scegliete prodotti specifici per la pelle secca

I prodotti specifici per la pelle secca sono formulati con ingredienti idratanti e nutrienti, come l’acido ialuronico, l’olio di jojoba, l’olio di mandorle dolci e la glicerina. Questo è ideale se la vostra pelle tende ad essere più secca e meno grassa.

Proteggere la pelle dai raggi solari anche in inverno

I raggi solari invernali possono essere dannosi per la pelle, anche se non sono così forti come quelli estivi. Non fatevi ingannare dal freddo, la pelle va sempre protetta, anche dai raggi solari invernali!È importante applicare una crema solare con SPF 30.

Consigli utili per affrontare il freddo

  • Fate una dieta sana ed equilibrata. Una dieta sana aiuta a mantenere la pelle sana. Ciò che mangiamo influisce sempre sul benessere della nostra pelle!
  • Fate attività fisica regolare. L’attività fisica aiuta a migliorare la circolazione e a mantenere la pelle sana. 
  • Relax ogni tanto. Lo stress può influire negativamente sulla salute della pelle.

In particolare, vediamo alcuni consigli pratici per affrontare le problematiche specifiche della pelle in inverno:

  • Secchezza: la pelle secca è la problematica più comune in inverno. Per contrastarla, è importante utilizzare una crema idratante ricca e nutriente, come quelle a base di urea, acido ialuronico o ceramidi.
  • Desquamazione: la desquamazione è un altro problema comune in inverno. Per contrastarla, è importante utilizzare una crema esfoliante delicata, che aiuti a rimuovere le cellule morte.
  • Arrossamento: l’arrossamento può essere causato da fattori diversi, come il freddo, il vento o l’esposizione al sole. Per contrastarlo, è importante utilizzare una crema lenitiva, che aiuti a ridurre l’irritazione.
  • Fragilità: la fragilità della pelle può essere causata da fattori diversi, come la disidratazione, l’esposizione al sole o l’età. Per contrastarla, è importante utilizzare una crema rinforzante, che aiuti a migliorare l’elasticità della pelle.

 

Trattamenti di medicina estetica più consigliati in inverno

Ora che abbiamo elencato alcuni consigli di bellezza e consigli pratici, parliamo invece di quali sono i trattamenti estetici più consigliati in inverno eseguiti nella clinica del Dottor Curreri a Catania. Ci sono alcuni trattamenti di medicina estetica, infatti, che possono migliorare la nostra pelle in inverno e renderla più idratata e luminosa. Quali sono? 

Rimozione macchie: rimozione delle macchie sulla pelle può avvenire tramite peeling o laser. I mesi invernali sono ideali per trattare macchie cutanee, soprattutto perché è bene evitare l'esposizione eccessiva al sole (come potrebbe avvenire d'estate) che, immediatamente dopo il trattamento, potrebbe causare la comparsa di nuove macchie.

Botox: iniezioni di tossina botulinica per la distensione delle rughe. Il botulino dura circa 6 mesi ed è un perfetto alleato della pelle. Rimpolpa e distende. 

Trattamenti multivitaminici: iniezioni di vitamine. Trattamenti non invasivi che combattono il tono spento della pelle di viso, collo e décolleté. 

Filler di acido ialuronico: iniezioni a base di acido ialuronico. I filler sono sempre attuali e si possono eseguire tutto l'anno. In inverno, in particolare, grazie all'acido ialuronico, donano un'idratazione profonda. Rimpolpa e dona volume a viso, labbra o naso (rinofiller). 

Se stai pensando di prenderti cura della tua pelle, contattaci per prendere un appuntamento con il Dottor Curreri nella sua clinica a Catania! 



cerna - Chirurgo plastico Catania

La cellulite è un inestetismo cutaneo che si manifesta con la comparsa di buchi e avvallamenti sulla pelle, soprattutto nelle zone del corpo più colpite da accumuli di grasso, come cosce, glutei e fianchi. Sicuramente tutti sappiamo di cosa stiamo parlando. E' uno dei motivi principale che spesso ci impedisce di guardarci serenamente allo specchio o che causa disagio ed imbarazzo in spiaggia indossando un bikini. Come nasce e da cosa è causata la cellulite? Ma soprattutto, come sconfiggere ed eliminare la cellulite con trattamenti estetici e chirurgici?

La cellulite è causata da una serie di fattori, tra cui:

  • Fattori genetici: la predisposizione alla cellulite è spesso ereditaria.
  • Fattori ormonali: gli ormoni femminili, come gli estrogeni, possono favorire la comparsa della cellulite.
  • Fattori legati allo stile di vita: una dieta scorretta, la mancanza di attività fisica e il fumo possono contribuire alla formazione della cellulite.

La cellulite non è una malattia, ma può essere un problema estetico che può creare disagio a chi ne è affetto. Vediamo come eliminare la cellulite con trattamenti estetici e chirurgici.

Trattamenti estetici per eliminare la cellulite a Catania

Esistono diversi trattamenti estetici che possono aiutare a migliorare ed eliminare la cellulite. Questi trattamenti possono essere suddivisi in due categorie principali:

  • Trattamenti non invasivi: i trattamenti non invasivi sono quelli che non richiedono l’utilizzo di anestesia o di interventi chirurgici.
  • Trattamenti invasivi: i trattamenti invasivi sono quelli che richiedono l’utilizzo di anestesia o di interventi chirurgici, quindi che prevedono l'uso di bisturi.

Trattamenti non invasivi per la cellulite

Tra i trattamenti non invasivi per la cellulite più comuni troviamo:

  • Massaggio linfodrenante: il massaggio linfodrenante aiuta a migliorare la circolazione linfatica, favorendo l’eliminazione dei liquidi in eccesso.
  • Radiofrequenza: la radiofrequenza è un trattamento che utilizza onde radio per riscaldare il derma e il tessuto sottocutaneo, stimolando la produzione di collagene e l’eliminazione delle cellule adipose.
  • Pressoterapia: la pressoterapia è un trattamento che utilizza un macchinario che applica una pressione alternata sulle gambe, favorendo il drenaggio dei liquidi in eccesso.

 

Trattamenti invasivi per la cellulite e la buccia d'arancia

Tra i trattamenti invasivi per la cellulite più comuni troviamo:

  • Liposuzione: la liposuzione è un intervento chirurgico che consiste nell’aspirazione del grasso in eccesso attraverso piccole incisioni.
  • Criolipolisi: la criolipólisi è un trattamento che utilizza il freddo per distruggere le cellule adipose. Il tessuto adiposo viene aspirato all'interno del manipolo con un effetto ventosa e condotto in poco tempo a bassa temperatura.
  • Vaserlipo: innovativo dispositivo elettronico modulare minimamente invasivo e altamente versatile che aspira gli eccessi di tessuto adiposo localizzato. Grazie a questo strumento è possibile agire in zone difficilmente trattabili e delicate, ottenendo risultati migliori e più precisi. Puoi leggere qui tutte le informazioni su questo trattamento.
  • Vaser Smooth: Il manipolo Smooth isce atrofizzando in maniera selettiva i legamenti che causano la cellulite. E' particolarmente indicata per la cosiddetta pelle a buccia d'arancia. Questo trattamento è infatti molto efficace sulle irregolarità di superficie cutanea.

Quale trattamento scegliere per eliminare la cellulite con trattamenti estetici e chirurgici

La scelta del trattamento più adatto dipende da diversi fattori, tra cui l’entità della cellulite, la zona del corpo interessata e le preferenze del paziente. I trattamenti non invasivi sono generalmente meno efficaci dei trattamenti invasivi, ma sono anche meno invasivi e hanno un periodo di recupero più breve. I trattamenti invasivi come la Liposuzione, la Criolipolisi, Vaser Lipo e Vaser Smooth, sono sicuramente più efficaci e duraturi. Alcuni di questi interventi non necessitano di anestesia generale, ma solo locale e non hanno tempi di recupero troppo lunghi; come ad esempio la Vaser Lipo.

Come prevenire la cellulite: alcuni consigli

Non è facile prevenire e trattare un inestetismo come la cellulite. Molto spesso, nonostante le cure e le attenzioni, i risultati tardano ad arrivare ed eliminare la cellulite sembra impossibile. Tuttavia, ecco alcuni consigli utili per prevenire la cellulite:

  • Mantenere un peso forma equilibrato: il sovrappeso e l’obesità sono fattori che possono favorire la comparsa della cellulite.
  • Fare attività fisica regolarmente: l’attività fisica aiuta a bruciare i grassi e a migliorare la circolazione.
  • Evitare di stare troppo tempo seduti o in piedi: stare troppo tempo in una posizione statica può favorire la ritenzione idrica.
  • Bere molta acqua: l’acqua aiuta a mantenere la pelle idratata e a favorire l’eliminazione delle tossine.
  • Seguire una dieta sana ed equilibrata: una dieta sana ed equilibrata aiuta a mantenere il peso forma e a ridurre l’infiammazione.

In conclusione, la cellulite può sicuramente essere trattata con trattamenti estetici e chirurgici. E' un fattore che influisce molto sul benessere personale su autostima ed insicurezza. Se stai pensando di iniziare a trattarla contattaci e prendi un appuntamento nella clinica del dottor Curreri a Catania!



Gennaio 23, 2024 AdminBELLEZZAPelle0

Creativita Curreri Blog x - clinica - Chirurgo plastico Catania

Sappiamo che non esistono formule magiche per ingannare il tempo che passa e che, certo, l’immagine che vediamo riflessa allo specchio cambia di anno in anno e si trasforma. Non è una storia nuova questa, è solo la realtà. Però, come nelle migliori storie, non ci sono solamente antagonisti. Ci sono alleati della bellezza che è necessario conoscere e tenere ben presente quando scegliamo un cibo piuttosto che un altro, quando cediamo alla pigrizia o ci dimentichiamo di struccarci. Ebbene sì, a tutti è successo e succede, ma attenzione a non perdere di vista una sana routine e stile di vita! Capiamo insieme se esistono consigli per non rinunciare alla bellezza e mettiamoci alla prova per vedere se stiamo andando nella giusta direzione: direzione bellezza. 

La bellezza è un concetto soggettivo, che varia a seconda delle persone e delle culture. Tuttavia, è innegabile che la bellezza sia importante per molte persone, sia a livello estetico che psicologico.

Con il passare del tempo, la bellezza può cambiare, ma non significa che sia necessario rinunciare ad essa. Ci sono molti modi per prendersi cura di sé e del proprio aspetto, anche in età avanzata. Sicuramente molti di questi li conosciamo già, ma repetita iuvant. Partiamo con il dire che la bellezza è un concetto profondo, radicato nel tempo e che possiede una storia tutta sua. Da sempre filosofi e poeti hanno cercato di classificare o definire il concetto di bellezza all'interno di schemi e definizioni, pur non riuscendo mai pienamente nel loro intento in quanto la bellezza, sfuggendo agli schemi scientifici, è qualcosa che si può percepire soggettivamente, ma difficilmente si può definire in modo oggettivo. D'altronde lo stesso termine "estetica" dal greco "aistesis" "percepire", ci rimanda alla sfera soggettiva del soggetto, esulando da una definizione oggettiva ed universale di bellezza. Esiste un significato più esteso e profondo di bellezza: il concetto di bellezza intesa come qualcosa che dona “soddisfazione”, che soddisfa i sensi. 

 

La bellezza e la cura del corpo: un concetto antico

La bellezza è un concetto radicato nel tempo. Sin dai tempi antichi, l'idea di bellezza esteriore si accompagnava alla bellezza interiore. Già nell'antica Grecia la cura del corpo era accompagnata alla cura dello spirito e allo studio. Oggi, sembrerebbe che l'unico concetto di bellezza degno, sia quello di bellezza esteriore figlio di riferimenti diffusi tramite social o dalle mode del momento. Il binomio ideale odierno è quello di bellezza e giovinezza. Una bellezza Ricercata in modo ossessivo, vista come mezzo per ottenere successo, denaro e felicità. 

Ma veramente si può considerare bello solo ciò che è perfetto nella forma? Anche nella chirurgia estetica, oggi un mezzo potente per raggiungere obiettivi e cambiamenti personali, la bellezza è sempre una questione di equilibrio: un insieme di fattori che non devono tradire la personalità, l’originalità della persona. 

Come mantenere, dunque, questa bellezza nel tempo?

Consigli per una bellezza duratura

In generale, esistono alcuni consigli per non rinunciare alla bellezza; proviamo a riassumerli qui. 

  • Cura della pelle

La pelle è il nostro biglietto da visita, ed è importante prendersene cura per mantenerla sana e luminosa. Una buona routine di skincare quotidiana, che includa la pulizia, l’idratazione e la protezione solare, è fondamentale per mantenere la pelle giovane e in salute. Ricorrere a trattamenti come le biorivitalizzazioni, potrebbe aiutare prevenire i segni del tempo.

  • Alimentazione sana

Una dieta sana e bilanciata è essenziale per il benessere generale, e anche per la bellezza. I cibi ricchi di frutta, verdura, cereali integrali e proteine magre aiutano a mantenere la pelle, i capelli e le unghie sani e forti.

  • Attività fisica

L’attività fisica è importante per il benessere fisico e mentale, e anche per la bellezza. L’esercizio fisico aiuta a mantenere la pelle tonica e a ridurre lo stress, che può contribuire all’invecchiamento precoce.

  • Sonno

Il sonno è essenziale per la salute e la bellezza. Quando si dorme, il corpo si rigenera e ripara i danni subiti durante il giorno. Un riposo adeguato è importante per mantenere la pelle luminosa e liscia.

  • Stile di vita sano

Lo stile di vita può avere un impatto significativo sulla bellezza. Evitare il fumo, l’alcool e l’eccessiva esposizione al sole è importante per proteggere la pelle e prevenire l’invecchiamento precoce.

  • Attitude

L’atteggiamento è importante quanto l’aspetto fisico. Una persona che si sente bella, si comporta in modo più sicuro e appagato. È importante avere una buona autostima e sentirsi bene con se stessi, indipendentemente dall’età o dall’aspetto.

Seguendo questi consigli, è possibile prendersi cura di sé e del proprio aspetto in modo naturale e sano, per una bellezza che dura nel tempo.



- procedura - Chirurgo plastico Catania

Scopri una nuova te





Corso delle Province, 247 – Catania

+39 348 77 30 976


Scopri una nuova te

Scrivici su Whatsapp